Seguici su

Eventi e cultura

#iocisonoanchexilFrancy, raccolti 4.749 euro

Pubblicato

il

Il risultato non è ancora definitivo perché ci sono altre magliette da vendere

L'iniziativa #iocisonoanchexilFrancy, nata da un'idea di un gruppo di tifosi di Pallacanestro Biella, ha fruttato finora 4.749 euro. Lo comunicano gli stessi promotori che sottolineano come il risultato non sia ancora definitivo in quanto sono ancora disponibili  t-shirt con i dieci giocatori dell'Angelico 2013/2014, i loro autografi e l'undicesimo piccolo grande uomo rossoblù, il Francy. Saranno vendute al Forum domenica 18, prima, durante e dopo la partita contro Capo d'Orlando.

«Una prima tranche di 3030 euro – dicono i promotori – è già stata versata nel conto corrente legato alla sottoscrizione per il piccolo Francesco Nisticò. Appena sarà completata la vendita delle ultime magliette, anche la seconda parte dei fondi andrà ad alimentare la sottoscrizione».

La nota prosegue con un lungo elenco di ringraziamenti, che riportiamo integralmente.

«Innanzitutto grazie a Pallacanestro Biella per la sua immensa disponibilità: il general manager Gabriele Fioretti, il responsabile marketing Niccolò Bosio, il team manager Nicola Minessi, il presidente Massimo Angelico e l'amministratore delegato Giovanni D'Adamo hanno sposato subito la nostra iniziativa, sostenendola in ogni modo possibile. Qualche esempio? Hanno concesso il logo ufficiale, hanno raccolto gli autografi dei giocatori, hanno offerto lo spazio al Biella Forum per la vendita delle magliette, hanno raccontato attraverso i loro canali ufficiali d'informazione e i social network ogni passo in avanti dell'iniziativa. Non era automatico né scontato che dedicassero così tanto impegno per le “nostre” magliette. Loro lo hanno fatto, con cuore ed entusiasmo.

«E poi grazie ai giocatori di Pallacanestro Biella. A Matteo Chillo, Marco Laganà e Eric Lombardi che hanno fatto da testimonial all'iniziativa il giorno della vendita speciale da Cappuccetto Giallo in via Vescovado. E per le magliette che hanno indossato e portato a casa, hanno lasciato l'offerta. Grazie a tutti e dieci i giocatori della rosa, che durante il riscaldamento della partita in casa contro Forlì hanno indossato la maglietta, mostrandola a tutto il palazzetto. E un grazie particolare a Simone Berti: sua moglie è stata tra le prime a chiedere una t-shirt, e lui il giorno di Natale è andato di persona a Firenze a conoscere e salutare il Francy.

«Un grazie ai negozi che hanno sostenuto la raccolta, ospitando le magliette nelle loro sedi in un periodo caldo come quello natalizio. A Cappuccetto Giallo di via Losana angolo via Vescovado e a Sara e Francesca, che ci hanno anche accolto per una vendita straordinaria. A Bellissima Biella di viale Roma angolo piazza San Paolo e alle sue clienti-tifose. A Bellini Sport di Cossato, il primo in ordine cronologico a mettere una maglietta nella vetrina.

«Un grazie al Biella Rugby che ha colto l'occasione della sua tre giorni di festa natalizia per fare del bene: hanno raccolto un furgone di cibo per #sharEat, la colletta alimentare inventata da Luca Murta e dalla Caritas biellese, e hanno venduto magliette e raccolto offerte per il Francy, con un gioco di squadra degno dei veri rugbysti.

«Un grazie ai cinque locali di Biella che hanno aderito all'iniziativa “Un sabato sera per il Francy” e che hanno lasciato le magliette in esposizione anche nei giorni successivi. Un grazie quindi al Minton's di piazza San Paolo, al Walhalla di via Repubblica (e ai suoi clienti che, con le offerte libere, hanno quasi raddoppiato i proventi delle vendite delle t-shirt), alla Fabbrica dell'Oro di costa di Riva (e ai suoi titolari che hanno aggiunto una loro offerta agli incassi), al Road Runner-Le plaisir de la musique di via Tollegno, ai Lanifici di salita di Riva. Un grazie speciale al dj Filippo Regis, che ha pensato e coordinato l'iniziativa, ha suonato “fuori programma” ai Lanifici e ha aggiunto il cachet della serata alla raccolta fondi. E, in più, ha chiesto e ottenuto da Radio 105 un cappellino ufficiale: sarà un regalo supplementare per il Francy.

«Un grazie al Teens Cossato, che ha comprato 13 magliette: sono diventate le sopramaglie ufficiali per il riscaldamento prepartita, prima delle sfide del campionato di Prima Divisione.

«Un grazie alla Pallacanestro Farigliano, squadra della provincia di Cuneo: hanno saputo della raccolta fondi attraverso le magliette e si sono informati per sapere se potevano partecipare. Con la spedizione in mezzo non è semplice, ma con le magliette avanzate possiamo ancora provarci…

«Un grazie, il più grande di tutti, alle centinaia di persone (sì, centinaia: a due riprese sono state stampate 500 magliette e l'incasso è al netto delle spese) di tutte le età che hanno speso 15 euro per comprare una maglietta e fare, nello stesso tempo, un regalo a un bambino. Qualcuno di loro ha lasciato una cifra più alta di quella minima richiesta. E c'è stato anche chi ha lasciato un'offerta senza volere in cambio una maglietta. Senza tutti loro, senza ognuno di loro, il successo di questa iniziativa non sarebbe stato così superiore alle nostre attese.

«Manca solo un grazie. Grazie, Francy: c'è un solo modo per affrontare le partite più difficili, con il coraggio. E se al coraggio si aggiunge un sorriso come il tuo, non esistono partite troppo difficili…».

La nota è firmata da Daniele, Luca, Marco, Nicholas, Riccardo, Valerio #iocisono