Seguici su

Cronaca

Cauto ottimismo per Massimiliano Gaggino

Pubblicato

il

Sono in corso da un paio di giorni i primi prudenti tentativi di risveglio di Massimiliano Gaggino, il consigliere comunale di Biella rimasto gravemente ustionato nei giorni scorsi. Ieri pomeriggio i medici hanno provato ad avviare le procedure per un lento e graduale risveglio dal coma farmacologico indotto in cui si trova il 49enne, una fase delicata e complessa.
Le notizie arrivate nelle ultime ore fanno comunque ben sperare. Viene dato in lieve miglioramento ma è ancora presto per tirare un sospiro di sollievo, la madssima prudenza rimane d’obbligo fino allo scioglimento della prognosi. Soltanto oggi, trascorse le fatidiche 72 ore in cui fortunatamente le sue condizioni sono rimaste stazionarie, l’equipe che ha in cura Gaggino potrebbe pronunciarsi.
Il politico chiavazzese ha ustioni estese sul 35 per cento del corpo, principalmente su arti superiori, addome e torace. Dovrebbe trattarsi soprattutto di ustioni di secondo grado. Soltanto in alcuni punti avrebbe riportato ferite di entità più grave.
L’incidente
Ancora non è chiaro cosa sia successo giovedì sera. Pare che Max Gaggino stesse alimentando una stufetta a bioetanolo in casa quando è stato investito da una fiammata. Subito soccorso dalla moglie, che si trovava in nell’abitazione insieme a lui e che mantenendo un grande sangue freddo gli ha prestato le prime cure in attesa dell’arrivo del 118, è stato successivamente ricoverato al Cto di Torino, nel reparto Grandi Ustionati.
La solidarietà
Nelle ore successive all’incidente domestico, sui social network il parrucchiere biellese ha ricevuto tantissimi attestati di stima, affetto e vicinanza. Gaggino, infatti, è un uomo molto conosciuto e apprezzato in città e in provincia per via dei numerosi impegni e interessi. Titolare di un negozio in via Losana, da anni abbina l’attività professionale a quella politica, svolta tra le fila di Forza Italia, come consigliere d’opposizione, oggi, come assessore nella giunta precedente. Non solo, da sempre coltiva la grande passione per il teatro, attraverso la compagnia dello Zircone, realtà della quale è anima oltre che cofondatore.
Anche il mondo della politica si è stretto a lui e alla sua famiglia in maniera bipartisan.
“Dalla città di Biella – si leggeva venerdì sulla pagina Facebook del Comune – un enorme augurio di pronta guarigione a Massimiliano Gaggino. Lo aspettiamo presto sui banchi di palazzo oropa».

Sono in corso da un paio di giorni i primi prudenti tentativi di risveglio di Massimiliano Gaggino, il consigliere comunale di Biella rimasto gravemente ustionato nei giorni scorsi. Ieri pomeriggio i medici hanno provato ad avviare le procedure per un lento e graduale risveglio dal coma farmacologico indotto in cui si trova il 49enne, una fase delicata e complessa.
Le notizie arrivate nelle ultime ore fanno comunque ben sperare. Viene dato in lieve miglioramento ma è ancora presto per tirare un sospiro di sollievo, la madssima prudenza rimane d’obbligo fino allo scioglimento della prognosi. Soltanto oggi, trascorse le fatidiche 72 ore in cui fortunatamente le sue condizioni sono rimaste stazionarie, l’equipe che ha in cura Gaggino potrebbe pronunciarsi.
Il politico chiavazzese ha ustioni estese sul 35 per cento del corpo, principalmente su arti superiori, addome e torace. Dovrebbe trattarsi soprattutto di ustioni di secondo grado. Soltanto in alcuni punti avrebbe riportato ferite di entità più grave.
L’incidente
Ancora non è chiaro cosa sia successo giovedì sera. Pare che Max Gaggino stesse alimentando una stufetta a bioetanolo in casa quando è stato investito da una fiammata. Subito soccorso dalla moglie, che si trovava in nell’abitazione insieme a lui e che mantenendo un grande sangue freddo gli ha prestato le prime cure in attesa dell’arrivo del 118, è stato successivamente ricoverato al Cto di Torino, nel reparto Grandi Ustionati.
La solidarietà
Nelle ore successive all’incidente domestico, sui social network il parrucchiere biellese ha ricevuto tantissimi attestati di stima, affetto e vicinanza. Gaggino, infatti, è un uomo molto conosciuto e apprezzato in città e in provincia per via dei numerosi impegni e interessi. Titolare di un negozio in via Losana, da anni abbina l’attività professionale a quella politica, svolta tra le fila di Forza Italia, come consigliere d’opposizione, oggi, come assessore nella giunta precedente. Non solo, da sempre coltiva la grande passione per il teatro, attraverso la compagnia dello Zircone, realtà della quale è anima oltre che cofondatore.
Anche il mondo della politica si è stretto a lui e alla sua famiglia in maniera bipartisan.
“Dalla città di Biella – si leggeva venerdì sulla pagina Facebook del Comune – un enorme augurio di pronta guarigione a Massimiliano Gaggino. Lo aspettiamo presto sui banchi di palazzo oropa».

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com