Seguici su

Cronaca

AGGIORNAMENTO – Ecco chi sono i coniugi biellesi morti nello schianto contro un carro funebre

Pubblicato

il

Due coniugi di Trivero sono morti nell’incidente accaduto ieri sulla A4. Germana Boin, 55 anni di Trivero è morta sul colpo mentre il marito, Mario Marcotti 56 anni, è stato trasportato in condizioni gravi in ospedale a Novara e poco fa è deceduto. La coppia era a bordo di un’auto quando è stata urtata da un carro funebre.

 

 

 

Due morti e due feriti: questo il bilancio dell’ennesimo tragico incidente stradale, in un inizio 2018 davvero cupo per quanto riguarda le vittime della strada. Dopo la vera e propria strage sulla A21 a Brescia, nella quale hanno perso la vita sei persone, un altro grave incidente si è verificato ieri in tarda serata sull’Autostrada A4, nel tratto tra le uscite di Marcallo con Casone e Mesero e Novara Est, in direzione Torino. Ancora da ricostruire con precisione la dinamica di quest’altro sinistro, anche se secondo le prime informazioni un carro funebre, non in servizio, avrebbe tamponato un’utilitaria su cui viaggiavano tre persone.
I due feriti non sono in pericolo di vita

L’impatto, avvenuto poco dopo le 23 nel territorio di Romentino, nel Novarese, è stato molto violento: sul posto l’Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato tre ambulanze e due automediche. Purtroppo per una delle persone che viaggiavano sulla Fiat 600, la 55enne Germana Boin, non c’è stato nulla da fare: è morta sul colpo dopo lo schianto. Il marito della donna, il 56enne Mario Marcotti, è invece morto poco dopo essere stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Novara, dove è arrivato in arresto cardiocircolatorio. I due coniugi vivevano a Trivero, in provincia di Biella. Un terzo passeggero della Fiat, un’altra donna di 55 anni che era alla guida del mezzo, è invece rimasta ferita in modo serio, così come il conducente del carro funebre, un ragazzo di 31 anni. Entrambi sono stati portati in ospedale in codice giallo: non sono in pericolo di vita. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano e la polizia stradale di Torino, a cui spetterà la ricostruzione precisa della dinamica: probabile che all’origine dell’incidente possa esserci l’alta velocità a cui viaggiava il carro funebre, che stava rientrando da Lecce, o una distrazione del suo conducente.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com