La Provincia di Biella > Sport > Un anno senza “Spia”
Sport Biella -

Un anno senza “Spia”

Sono passati dodici mesi esatti dal giorno in cui una doccia gelata ha investito la curva rossoblù: il 28 ottobre del 2014 moriva Davide Spianato, per tutti "Spia", storico supporter di Pallacanestro Biella.

Sono passati dodici mesi esatti dal giorno in cui una doccia gelata ha investito la curva rossoblù: il 28 ottobre del 2014 moriva Davide Spianato, per tutti “Spia”, storico supporter di Pallacanestro Biella.

Sono passati dodici mesi esatti dal giorno in cui una doccia gelata ha investito la curva rossoblù: il 28 ottobre del 2014 moriva Davide Spianato, per tutti “Spia”, storico supporter di Pallacanestro Biella.

Domenica la Curva Barlera lo ricorderà come merita una delle figure di riferimento della tifoseria organizzata biellese. “Spia” sarà commemorato prima del match con Ferentino.

“Ci manca tantissimo – sono le parole di Claudio “Caio” Porta -, abbiamo fatto infinite battaglie insieme. Lui c’era sempre, nei momenti positivi e in quelli negativi, sono le persone come lui che aiutano a reagire quando le cose non vanno bene. Lui era l’ideale, con la sua presenza, la sua concretezza e la sua semplicità”.

“L’amicizia che si crea all’interno delle tifoserie – continua Caio – è una cosa unica, difficile da vedere in altri contesti. Lotti, ridi, scherzi, fai sempre tutto insieme. Si tratta di situazioni che, se non ne fai parte, non sono facili da immaginare o capire. Ci becchiamo come fratelli in stessa famiglia, ma alla fine siamo sempre vicini l’uno all’altro. E con Spia era così”.

Articolo precedente
Articolo precedente