La Provincia di Biella > Sport > Torneo Enti, i “gladiatori” di Su Nuraghe vincono e volano in finale
Sport Biella -

Torneo Enti, i “gladiatori” di Su Nuraghe vincono e volano in finale

E' finita 4-3 una gara emozionante

Torneo Enti Su Nuraghe batte Carrozzeria Campagnolo e vola in finale. La partita di ieri, disputata preso il centro sportivo Openkinetik di Vigliano Biellese, ha premiato il lavoro di squadra dei ragazzi  del Su Nuraghe che hanno buttando il cuore oltre l’ostacolo durante l’incontro diretto dall’arbitro Filippo Ranghino.

E’ finita 4-3 su Carrozzeria Campagnolo, formazione scesa in campo con uno schieramento molto nutrito di giocatori e riserve in panchina. Nonostante fossero in formazione minima, i ragazzi con le insegne della Sardegna sul cuore, decimati da squalifiche e infortuni, senza più riserve per eventuali sostituzioni, sono riusciti a conquistare la vittoria che li proietta in finale. Nei prossim giorni, Su Nuraghe Calcio Biella sarà la prima delle due squadre a scendere in campo per il titolo del campionato biellese 2017-2018; campionato che si svolge sotto le insegne della F.I.G.C.,  Federazione Italiana Gioco Calcio – L.N.D., Lega Nazionale Dilettanti, organizzatori anche dei campionati locali di calcio a 5 e a 11.
“Ragazzi enormi tutti” – Questo è uno dei commenti che corre sui social alla notizia della vittoria dei ragazzi di Su Nuraghe Calcio Biella -“Gladiatori vittoriosi” – commenta un altro. “La cosa più importante – sostiene uno degli atleti scesi in campo – è che stiamo diventando un gruppo, una squadra; iniziamo a volerci bene e aiutarci uno con l’altro”. E continua: “senza questo, nel calcio come nella vita, non si fa nulla. Domani (questa sera nota di redazione), durante la cena a Su Nuraghe, è ancora più importante per stare assieme e fare ancora più gruppo”.
Attività di squadra che comprende la generosità di “Tarasco autoriparazioni” e “Nistycar carrozzeria”, sponsor che concretamente hanno creduto e sostenuto gli atleti permettendone la partecipazione al campionato provinciale. Con loro, all’opera anche le madrine di Su Nuraghe sempre pronte ad accogliere i ragazzi nella sede del Circolo sardo davanti a un piatto fumante di amore, di riconoscenza e non solo di buon cibo.

Efisangelo Calaresu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente