La Provincia di Biella > Sport > Superbike, la trasferta malese di Badovini finisce in ospedale
Sport Biella -

Superbike, la trasferta malese di Badovini finisce in ospedale

E' finita... in ospedale la trasferta malese di Ayrton Badovini. Non si può dire che l'ultima prova del Mondiale Superbike - la decima stagionale, disputata lo scorso fine settimana sul circuito di Sepang - sia stata molto fortunata per il centauro biellese.

E’ finita… in ospedale la trasferta malese di Ayrton Badovini. Non si può dire che l’ultima prova del Mondiale Superbike – la decima stagionale, disputata lo scorso fine settimana sul circuito di Sepang – sia stata molto fortunata per il centauro biellese.

E’ finita… in ospedale la trasferta malese di Ayrton Badovini.

Non si può dire che l’ultima prova del Mondiale Superbike – la decima stagionale, disputata lo scorso fine settimana sul circuito di Sepang – sia stata molto fortunata per il centauro biellese.

Badovini è infatti stato protagonista di una brutta caduta nel corso della quarta sessione di prove libere: disarcionato dalla “sua” Bmw e decollato dopo un contatto con Baiocco, è atterrato male sull’asfalto, facendo una capriola e battendo il casco sull’asfalto. Il pilota si è poi letteralmente trascinato fuori dalla pista, non riuscendo di fatto a reggersi in piedi, dove è stato prontamente soccorso dal personale del circuito e portato al centro medico. Qui gli è stata diagnostica una concussione cerebrale e da lì, peraltro in stato di parziale amnesia è stato trasferito all’ospedale di Kuala Lumpur. Le sue condizioni di salute non hanno mai destato preoccupazione, però i medici lo hanno dichiarato “unfit” e dunque la gara di Ayrton Badovini si è conclusa ancor prima del via, in quanto non ha potuto parteciperare né alla Superpole del sabato né alle due manche della domenica.

Articolo precedente
Articolo precedente