La Provincia di Biella > Sport > Superbike, Ayrton Badovini brilla a Imola
Sport Biella -

Superbike, Ayrton Badovini brilla a Imola

E’ stato un grande Ayrton Badovini quello protagonista lo scorso fine settimana della tappa del Mondiale Superbike che si è disputata a Imola. Il pilota biellese ha infatti portato la “sua” Bmw del Team Motorrad Italia al sesto e poi addirittura al quinto posto, centrando il miglior stagionale per la casa tedesca.

E’ stato un grande Ayrton Badovini quello protagonista lo scorso fine settimana della tappa del Mondiale Superbike che si è disputata a Imola. Il pilota biellese ha infatti portato la “sua” Bmw del Team Motorrad Italia al sesto e poi addirittura al quinto posto, centrando il miglior stagionale per la casa tedesca.

E’ stato un grande Ayrton Badovini quello protagonista lo scorso fine settimana della tappa del Mondiale Superbike che si è disputata a Imola. Il pilota biellese ha infatti portato la “sua” Bmw del Team Motorrad Italia al sesto e poi addirittura al quinto posto, centrando il miglior stagionale per la casa tedesca.

Scattato dall’ottava posizione nella griglia di partenza dopo la Superpole del sabato, domenica Badovini è risalito nella prima parte di gara1 sino appunto alla sesta posizione, quando la corsa è stata interrotta (al decimo giro) per una caduta. Nuova procedura di partenza e la Bmw numero 86 che è scattata dalla sesta piazza, conservata sino alla bandiera a scacchi. In gara2, resa più difficile dal grande caldo, il centauro di casa nostra è sempre rimasto nelle posizioni di vertice, piazzandosi quinto al termine di una prova decisamente positiva.

Per la cronaca, gara1 ha fatto registrare il successo del leader del campionato Jonathan Rea su Kawasaki, che ha preceduto il compagno di squadra Tom Sykes e il rientrante Davide Giuliano su Ducati. Gara2 ha quasi riproposto il medesimo ordine d’arrivo, con Rea davanti a Sykes e terza l’Aprilia di Jordi Torres, quarto Giuliano.

“Sono molto contento – ha dichiarato Ayrton Badovini -, perché è stato il miglior fine settimana in assoluto, sempre dentro alla top ten. Siamo cresciuto parecchio con la moto, ma credo ci sia ancora tanto lavoro da fare, perché non siamo ancora vicini ai limiti di questa Bmw. Dobbiamo migliorare la stabilità in accelerazione e in frenata, per rendere così la moto più competitiva. Ringrazio comunque tutta la squadra per il lavoro fatto a Imola. Sono combattuto sulla dedica: questo risultato va a un amico scomparso e a un altro che compie gli anni”.

Articolo precedente
Articolo precedente