La Provincia di Biella > Sport > Oggi il primo “giorno di scuola” dell’Angelico
Sport Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Oggi il primo “giorno di scuola” dell’Angelico

Entusiasmo. Questa la parola d’ordine ieri pomeriggio al raduno di Pallacanestro Biella. La nuova stagione è iniziata con il sorriso un po’ per tutti i protagonisti della nuova Angelico. C’era anche il piccolo Francy per il “primo giorno di scuola” dei rossoblù, ripartiti ieri dopo la scorsa, strepitosa stagione.

Entusiasmo. Questa la parola d’ordine ieri pomeriggio al raduno di Pallacanestro Biella. La nuova stagione è iniziata con il sorriso un po’ per tutti i protagonisti della nuova Angelico. C’era anche il piccolo Francy per il “primo giorno di scuola” dei rossoblù, ripartiti ieri dopo la scorsa, strepitosa stagione.

Entusiasmo. Questa la parola d’ordine ieri pomeriggio al raduno di Pallacanestro Biella. La nuova stagione è iniziata con il sorriso un po’ per tutti i protagonisti della nuova Angelico. C’era anche il piccolo Francy per il “primo giorno di scuola” dei rossoblù, ripartiti ieri dopo la scorsa, strepitosa stagione.

E i sentimenti, una volta messo piede sul parquet del Biella Forum, sono pressoché identici nei vari giocatori.

«C’è grande voglia di iniziare – ammettono quasi in coro Simone Berti e Matteo Chillo, due dei reduci della scorsa stagione -. E il fatto di ripartire con ben sei effettivi della “vecchia” squadra rappresenta senza dubbio un fattore positivo, un’ottima base di partenza, anche per favorire l’inserimento dei nuovi arrivati. Al momento parlare di obiettivi è ovviamente prematuro, sia a livello individuale che di gruppo. Ma è fuori di dubbio come la crescita e lo sviluppo della squadra passino attraverso l’impegno e la dedizione giornaliera al lavoro di ognuno di noi. Crescere individualmente significa anche crescere come gruppo, come squadra. Si parte subito con il derby e questo non può che essere positivo. Torino ha un roster di altissimo livello, ma che necessita probabilmente di un periodo di assestamento più o meno lungo. Il nostro entusiasmo potrebbe essere una spinta in più, anche perchè tutti ricordiamo ancora gli strascichi di gara4 degli ultimi play-off. Certo è che il nuovo campionato di serie A2 Gold si è decisamente livellato verso l’alto».

Andrea Rossetti

Ampio servizio in edicola sulla Nuova Provincia di Biella.

Articolo precedente
Articolo precedente