La Provincia di Biella > Sport > Montoro sbotta: «Addio Pallacanestro Biella»
Sport Biella Circondario -

Montoro sbotta: «Addio Pallacanestro Biella»

“Non parlerò più di Pallacanestro Biella, non frequenterò più i cda. Non commenterò più, ogni mattone perso è perso. E senza i mattoni le case non si fanno”. Queste le parole scritte nella tarda serata di lunedì su facebook da Francesco Montoro.

“Non parlerò più di Pallacanestro Biella, non frequenterò più i cda. Non commenterò più, ogni mattone perso è perso. E senza i mattoni le case non si fanno”.

Queste le parole scritte nella tarda serata di lunedì su facebook da Francesco Montoro.

“Non parlerò più di Pallacanestro Biella, non frequenterò più i cda. Non commenterò più, ogni mattone perso è perso. E senza i mattoni le case non si fanno”.

Queste le parole scritte nella tarda serata di lunedì su facebook da Francesco Montoro, un post completato poi da una immagine che reca la scritta “Non torno sui miei passi… Chi sceglie di perdermi mi ha perso!”. Ovvio il riferimento a Pallacanestro Biella, della quale il numero uno del Gruppo Eurotrend è vicepresidente.

L’indomani Montoro non ha voglia di parlare, è arrabbiato e del resto nei giorni scorsi non aveva di certo fatto mistero del suo stato d’animo, affidando – come è spesso solito fare – i propri pensieri al popolare social network. Ma una cosa è certa: ha le idee senza dubbio assolutamente chiare.

«La mia storia con Pallacanestro Biella è finita, basta – afferma lui stesso -. Del resto tutte le storie belle sono destinate a finire. In questi ultimi giorni sono state scritte cose assolutamente non vere (chiaro il riferimento alla frase pubblicata domenica su un organo di informazione nel quale veniva citato come “difensore civico” di capitan Luca Infante, ndr). Troppe volte sono stato attaccato ingiustamente, io sono una persona onesta, come ho avuto modo di dimostrare denunciando un tentativo di corruzione, non sono attaccato solo al denaro e pertanto mi sono stufato di venire criticato o, peggio ancora, insultato».

Ulteriori dettagli su La Nuova Provincia di Biella in edicola questa mattina a 1,20 euro

Articolo precedente
Articolo precedente