La Provincia di Biella > Sport > Gli arbitri biellesi hanno i piedi buoni
Sport Biella -

Gli arbitri biellesi hanno i piedi buoni

Gran bella vittoria quella conquistata domenica scorsa dalla sezione Aia Biella. Le “giacchette nere” lanieri hanno infatti trionfato in occasione dell’ottava edizione del “Memorial Ruggero Tombrizi”, competetizione disputata a Pavignano che ha visto impegnati gli arbitri di Biella, Aosta e Verbania e una rappresentativa della Domus Laetitiae. La finalissima ha visto i fischietti nostrani imporsi sui colleghi aostani ai calci di rigore.

Gran bella vittoria quella conquistata domenica scorsa dalla sezione Aia Biella. Le “giacchette nere” lanieri hanno infatti trionfato in occasione dell’ottava edizione del “Memorial Ruggero Tombrizi”, competetizione disputata a Pavignano che ha visto impegnati gli arbitri di Biella, Aosta e Verbania e una rappresentativa della Domus Laetitiae. La finalissima ha visto i fischietti nostrani imporsi sui colleghi aostani ai calci di rigore.

Gran bella vittoria quella conquistata domenica scorsa dalla sezione Aia Biella.

Le “giacchette nere” lanieri hanno infatti trionfato in occasione dell’ottava edizione del “Memorial Ruggero Tombrizi”, competetizione disputata a Pavignano che ha visto impegnati gli arbitri di Biella, Aosta e Verbania e una rappresentativa della Domus Laetitiae. La finalissima ha visto i fischietti nostrani imporsi sui colleghi aostani ai calci di rigore.

“Sono molto soddisfatto per l’ottima riuscita della manifestazione – sono le parole di Matteo Tombrizi, allenatore della rappresentativa laniera nonché organizzatore del torneo dedicato al padre -. Vorrei inoltre ringraziare l’associazione Domus Laetitie, nella persona di Massimo Ramella, che ogni anno collabora attivamente con il sottoscritto nell’organizzazione di questo quadrangolare, il cui ricavato viene devoluto in beneficenza allo stesso istituto, e la società Chiavazzese per la disponibilità del campo sportivo. Ringrazio infine le sezioni di Aosta e Verbania per la loro presenza e tutti gli associati che mi hanno aiutato ad organizzare e che hanno partecipato attivamente a questo torneo”.

Articolo precedente
Articolo precedente