La Provincia di Biella > Sport > Eurotrend oggi al Forum arriva Latina
Sport Biella -

Eurotrend oggi al Forum arriva Latina

Biella è reduce da due sconfitte consecutive e deve tornare a vincere

Eurotrend oggi al Forum

Eurotrend oggi al Forum. Si torna a casa.  E si deve anche tornare a vincere. Biella è reduce da due sconfitte. Dopo il ko casalingo di domenica scorsa contro Legnano, anche l’infrasettimanale di Roma, sponda Eurobasket, ha prodotto il medesimo risultato. Scivoloni che hanno visto l’Eurotrend scendere al terzo posto nella classifica del girone Ovest, superata da Scafati, che ora ha due lunghezze di vantaggio, mentre la capolista Casale si è portata a +6.
Nulla è compromesso in ottica play-off, ci mancherebbe, ma ora diventa fondamentale invertire la tendenza negativa di questa settimana.

Benacquista Assicurazioni Latina

Oggi i rossoblù  ospiteranno (palla a due alle tradizionali 18) la Benacquista Assicurazioni Latina, formazione che punta anch’essa alla qualificazione per la post-season. Salutati giovedì sera Pierich e Venuto, questa sarà l’occasione per rivedere altri due ex giocatori che all’ombra del Mucrone la gente ricorda con molto piacere: stiamo parlando di Marco Laganà e BJ Raymond.

L’aiuto dei tifosi

E proprio i tifosi biellesi saranno fondamentali oggi per sostenere la squadra e spingerla fuori dalle cosiddette “sabbie mobili”, aiutandola ad uscire da un momento di innegabile difficoltà, forse principalmente a livello fisico piuttosto che tecnico. Del resto, mai nel corso della stagione 2017/2018 Biella aveva perso due partite di fila.
L’Eurotrend dovrà dunque aggrapparsi alle proprie certezze e ovviamente alla sua gente, che ancora una volta non farà mancare tutto il proprio eccezionale apporto, come più volte in passato ha già dimostrato di sapere fare.

Parla Michele Carrea

«Tecnicamente la partita di Roma si presenta molto simile a quella di domenica – ha analizzato Michele Carrea a caldo, nella “pancia” dell’impianto capitolino -. Le statistiche di quantità, i rimbalzi, ci danno nettamente vincenti e questo dimostra il desiderio che la squadra mette in campo per provare a ottenere il risultato. Mentre quelle di qualità, le percentuali al tiro, ci danno perdenti e questo dimostra che ci sono dei limiti sui quali dobbiamo lavorare meglio. Credo che il limite più grosso in questo momento sia quello del condividere le responsabilità nella squadra, non solo quando si è sopra di dieci ma anche quando si va in affanno».

“Troppi errori”

«Quando andiamo in affanno la tendenza è a delegare troppo – il coach chiarisce il concetto -. In un percorso di crescita di un gruppo con una panchina giocare come le nostra nel girone di andata lo abbiamo accettato, ed era giusto così, adesso però bisogna dare una spinta in più, perché gli errori sono parte del gioco. Sbagliano tutti, ma gli errori devono essere figli del fare e non figli del delegare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente