La Provincia di Biella > Sport > “Cori e insulti razzisti contro un nostro giocatore”
Sport Cossatese Fuori provincia -

“Cori e insulti razzisti contro un nostro giocatore”

 

“Insulti e cori razzisti nei confronti di un nostro giocatore”. È quanto sostenuto dal presidente del Livorno Ferraris, Rocco Cafarelli, e dal dirigente Giorgio Testore nelle dichiarazioni riportate dalla Sesia Online.

L’episodio si sarebbe verificato domenica 26 novembre, nel corso del secondo tempo del match con il Cossato. Stando a quanto raccontato dalla società vercellese, un loro giocatore sarebbe stato preso di mira con cori e insulti razzisti dopo aver commesso un fallo. Episodio che avrebbe provocato confusione fuori dalle tribune. “Poi un tifoso avversario – si legge nelle parole di Cafarelli riprese dal giornale on line – ha tirato una manciata di ghiaia in campo e ha preso in volto il guardalinee, nonché vicepresidente della società”.

I dirigenti hanno infine dichiarato di non avercela in alcun modo con la società cossatese, ma di ritenere doveroso che questi episodi vengano segnalati.

 

Articolo precedente
Articolo precedente