La Provincia di Biella > Sport > Biella scopre di avere un’altra medaglia olimpica
Sport Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Biella scopre di avere un’altra medaglia olimpica

Fino ad oggi il Biellese ha avuto solamente un medagliato olimpico, la famosissima Betty Perrone protagonista nel 1996 ad Atlanta. Ora invece si scopre che gli olimpionici sono due, o quasi due.

Fino ad oggi il Biellese ha avuto solamente un medagliato olimpico, la famosissima Betty Perrone protagonista nel 1996 ad Atlanta. Ora invece si scopre che gli olimpionici sono due, o quasi due.

Fino ad oggi il Biellese ha avuto solamente un medagliato olimpico, la famosissima Betty Perrone protagonista nel 1996 ad Atlanta. Ora invece si scopre che gli olimpionici sono due, o quasi due, perché sempre in quella manifestazione un certo Jody Galfione, francese, arrivò primo nella gara di salto con l’asta. A distanza di quasi vent’anni si è scoperto che l’atleta transalpino ha chiare origine biellesi. La notizia è stata data ieri dalla pagina facebook Città di Biella.

«Noi potevamo solo immaginarlo – si legge nel sito – vedendo quel cognome che faceva tanto Valle Elvo. Ora ne abbiamo la certezza».

«Le medaglie biellesi alle Olimpiadi di Atlanta del 1996 – si legge ancora – sono state due. Insieme all’argento azzurro di Betty Perrone nella marcia, ci sarebbe anche l’oro di Jean Galfione nel salto con l’asta. È vero, il medagliere assegna quel titolo alla Francia. Ma il cugino Ludovic Galfione, commentando qui su Facebook il nostro ricordo dell’impresa di Betty Perrone (“Forza Biella, bravo Elisabetta” ha scritto, alla francese), ha confermato che la sua famiglia è originaria delle nostre terre. Merci Ludovic, e bravo Jean, con qualche anno di ritardo…». Le cose si sono aggiustate.

Articolo precedente
Articolo precedente