La Provincia di Biella > Sport > Biella saluta l’Europa con il Forum imbattuto
Sport Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Biella saluta l’Europa con il Forum imbattuto

Due avventure in Europa per Pallacanestro Biella e altrettante eliminazioni per differenza canestri. Era successo nell’Eurocup 2009/2010 e succede anche nell’EuroChallenge 2014/2015.

Due avventure in Europa per Pallacanestro Biella e altrettante eliminazioni per differenza canestri. Era successo nell’Eurocup 2009/2010 e succede anche nell’EuroChallenge 2014/2015.

Due avventure in Europa per Pallacanestro Biella e altrettante eliminazioni per differenza canestri. Era successo nell’Eurocup 2009/2010 e succede anche nell’EuroChallenge 2014/2015. A festeggiare questa volta sono i Po Antwerp Giants, che hanno chiuso al secondo posto il girone G, alle spalle del Le Mans Sarthe. Martedì sera i belgi hanno superato i finlandesi del Ktp Kotka (a sua volta ultimo del raggruppamento), raggiungendo così i rossoblù a quota 9 punti. Per la qualificazione alle Last16 è dunque decisivo il +10 maturato la scorsa settimana alla Lotto Arena, che ha ribaltato il +1 biellese ottenuto al Forum. Una piccola grande soddisfazione però per Biella c’è: l’imbattibilità del Forum è rimasta intatta.

Le Mans Sarthe 88 (46)

Bonprix Biella 74 (28)

Le Mans Sarthe: Ewing 1, Kahudi 17, Yarou 8, Ely 9, Eito 8, Cornelie 6, Mendy 2, Beaubois 15, Ignerski 16, Turkyilmaz 6. Coach Kunter.

Bonprix Biella: Chillo 11, Laquintana 4, Infante 2, Lombardi 2, Berti 5, Raymond 16, Voskuil 22, De Vico 12, Danna, Marzaioli. Coach Corbani.

Il cammino della Bonprix si chiude con la sconfitta maturata sul parquet dell’Antares Palais per mano del Le Mans Sarthe padrone di casa, una delle principali candidate alla vittoria finale. Il match per i rossoblù si fa subito in salita, con francesi che scattano a +10 dopo i primi quattro minuti, trascinati dall’ex campione Nba Rodrigue Beaubois. La Bonprix va a segno con una tripla di Voskuil e un libero di Raymond, ma, dopo una bomba dello stesso Raymond su assist di Laquintana e un canestro di De Vico, la compagine transalpina dilaga con un break di 8-0, arginato solo da un giro in lunetta di Lombardi. Sul finale Simone Berti colleziona cinque punti dal campo e chiude Ely per il definitivo 29-16. La seconda frazione decolla con un canestro in penetrazione di Voskuil e un 2+1 di Kahudi (32-18). Le Mans continua a spingere con i canestri di Eito e Yarou, mentre Biella prova a rispondere con il suo capitano, questa volta in lunetta, e Laquintana dalla media. A poco più di sei minuti dall’intervallo coach Corbani chiama time-out, ma la musica non cambia. Prima della pausa lunga, la Bonprix smuove il tabellone quasi solamente dalla lunetta con Voskuil e Raymond, l’unico canestro dal campo lo firma Laquintana (41-26). A metà partita le squadre rientrano dunque negli spogliatoi sul punteggio di 46-28 per i padroni di casa.

Le Mans riprende poi da dove aveva terminato il primo tempo: i francesi scappano con 7 punti consecutivi e raggiungono quota 53. La panchina rossoblù è costretta a chiamare nuovamente time-out. Alla ripresa Infante e Voskuil accendono i motori, ma dal lato opposto Turkyilmaz e Eito tengono alto il ritmo e non consentono ai biellesi di recuperare terreno. Il match cresce di ritmo: la Bonprix colleziona tre triple consecutive (con Voskuil, Raymond e De Vico), mentre la formazione transalpina colpisce con i canestri di Kahudi, Ignerski e Beaubois (67-41). Tocca poi a Chillo mettere referto i primi punti della sua serata (4/4 in lunetta). Alla terza sirena il tabellone recita 73-45. Ancora Chillo protagonista all’inizio del quarto periodo. Voskuil dalla media completa il break di 7-0 firmato Biella, poi Le Mans annulla tutto con un 2+1 di Yarou e due liberi di Ely. I francesi calano d’intensità, così per gli ospiti, spinti dall’orgoglio e dalla precisione di Raymond e De Vico, è meno complicato ridurre il gap. Il game-over arriva dunque con il tabellone che fa segnare il risultato di 88-74.

Voglio ringraziare per prima cosa il nostro sponsor Bonprix, che ci ha permesso di vivere questa esperienza incredibile – il bilancio di Fabio Corbani -. Non solo i nostri giovani hanno potuto migliorarsi e crescere, come da obiettivo iniziale, siamo riusciti anche a vincere tre gare, ad arrivare a giocarci il passaggio del turno alla penultima partita e all’ultima addirittura il primo posto del girone. Ringrazio poi la società per non aver mai fatto mancare alla squadra il proprio sostegno e il pubblico, che è accorso numeroso nelle tre partite giocate al Biella Forum: rimarranno un ricordo che custodirò per sempre. Infine, un grosso in bocca al lupo a Le Mans per il prosieguo nella competizione”.

Articolo precedente
Articolo precedente