La Provincia di Biella > Sport > Angelico-Verona, mezzogiorno di fuoco al Forum
Sport Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Angelico-Verona, mezzogiorno di fuoco al Forum

Appuntamento vietato ai deboli di cuore al Forum, per l'anticipo del mezzogiorno - davanti alle telecamere di Sky - per l'Angelico: avversaria di turno la Tezenis di Verona di Alessandro Ramagli, nientepopodimeno che la prima della classe...

Appuntamento vietato ai deboli di cuore al Forum, per l’anticipo del mezzogiorno – davanti alle telecamere di Sky – per l’Angelico: avversaria di turno la Tezenis di Verona di Alessandro Ramagli, nientepopodimeno che la prima della classe…

Appuntamento vietato ai deboli di cuore al Forum, per l’anticipo del mezzogiorno – davanti alle telecamere di Sky – per l’Angelico: avversaria di turno la Tezenis di Verona di Alessandro Ramagli, nientepopodimeno che la prima della classe…

Prima azione per Verona e subito stoppata di De Vico su De Nicolao, ma è Reati a sbloccare il punteggio con una tripla in faccia a Voskuil. La risposta è affidata allo stesso numero 20, che non si fa pregare e pareggia accendendo il pubblico. L’avvio è subito scoppiettante e non mancano le proteste da ambo le parti per alcune decisioni quantomeno dubbie. Primo vantaggio biellese (10-9) con la bomba di Raymond. Biella corre, difende, recupera… e segna, che non guasta. Ramagli è costretto al time-out sul 14-9 a 3’23” dalla prima sirena. Ottimo rientro della Tezenis, che pareggia con Monroe e Giuri. Tre volte il pallone ha rimbalzato sul ferro prima di uscire: De Vico, Raymond e ancora De Vico non sono riusciti a chiudere con un canestro il primo quarto. Comunque l’Angelico è avanti 21-16 dopo 10 minuti.

Raymond raggiunge la doppia cifra con il tiro da fuori che vale il 27-21. E’ un Raymond a tutto campo quello che in difesa stoppa Boscagin e in attacco serve a Chillo il pallone per appoggiare il +7 (30-23). Verona rientra di talento e potenza, con Boscagin dalla lunetta firma il -1 e sorpassa con Monroe, ma il rimbalzo d’attacco e il suggessivo appoggio di Chillo permettono ai rossoblù di rimettere il naso avanti (34-33). Ed è il contropiede di Laquintana e Berti a chiudere la prima frazione, con l’Angelico in vantaggio 36-33.

Tecnico per flop a Chillo (!) e fallo a rimbalzo di De Vico… la terna arbitrale sembra completamente in bambola. E intanto con tre punti in fila di Boscagin la Tezenis torna in parità a quota 36. Dopo il cost-to-cost di De Vico è un 2+1 di Monroe a riportare avanti Verona. Reati vale il +5 di Verona ed è +7 con De Nicolao e +9 con Monroe in contropiede. Corbani è costretto a chiamare time-out sul 40-49. Ci pensa capitan Infante e smuovere il tabellone con la seconda tripla della sua partita. La Tezenis raggiunge il vantaggio in doppia cifra con il tiro da 3 di Boscagin (43-54). Corbani chiama la zona e l’attacco veneto pare accusare un po’ il colpo, così Biella rientra sino al -7 con cui inizia l’ultimo quarto.

Si riparte dal 48-55. Ed è proprio la Tezenis a scattare meglio, molto meglio, riportandosi a +11 (50-61) con un eccellente Monroe. Fallo tecnico alla panchina biellese dopo un incredibile gallo in attacco fischiato a Berti. Intanto gli animi si sono scaldati parecchio e la terna ha di nuovo perso la cosiddetta bussola… penalizzando il gioco in generale e sbagliando da tutte e due le parti. Infante segna da fuori allo scadere dei 24″, ma l’inerzia è comunque tutta dalla parte ospite. Cinque punti in fila di Berti valfgono però il -4 a 1’50” dalla fine. A questo punto tornano protagonisti i tre in grigio, che fischiano un fallo inesistente a Raymond su Monroe. Lo stesso Raynmond infila però la tripla del -2 dopo l’1/2 di Monroe e quando mancano 1’10” il tabellone dice 69-71. Lo 0/2 di Voskuil dalla lunetta condanna però Biella, perchè dall’altra parte è proprio Monroe, l’mvp del match, a mettere entrambi i liberi che chiudono il match con 12″ ancora da giocare. Finisce sul punteggio di Angelico 69-Tezenis Verona 75.

Articolo precedente
Articolo precedente