La Provincia di Biella > Sport > Angelico, il grande derby si avvicina
Sport Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Angelico, il grande derby si avvicina

Poco più di dieci giorni alla prima di campionato. Dodici per l’esattezza, contando anche oggi. In tutto l’ambiente della palla a spicchi biellese è già partito - ormai da qualche giorno a dire la verità - il conto alla rovescia in vista dell’esordio nella regular season 2014/2015 della serie A2 Gold.

Poco più di dieci giorni alla prima di campionato. Dodici per l’esattezza, contando anche oggi. In tutto l’ambiente della palla a spicchi biellese è già partito – ormai da qualche giorno a dire la verità – il conto alla rovescia in vista dell’esordio nella regular season 2014/2015 della serie A2 Gold.

Poco più di dieci giorni alla prima di campionato. Dodici per l’esattezza, contando anche oggi.

In tutto l’ambiente della palla a spicchi biellese è già partito – ormai da qualche giorno a dire la verità – il conto alla rovescia in vista dell’esordio nella regular season 2014/2015 della serie A2 Gold. Anche perchè, come a questo punto sanno anche i muri, il primo appuntamento è di quelli segnati con il pennarello rosso sul calendario: il derby con la Pms Torino, quella stessa Manital del presidente Antonio Forni, di coach Luca Bechi e degli ex rossoblù Lorenzo Gergati e Guido Rosselli, la squadra che aveva fermato la corsa dell’Angelico negli ultimi play-off. E non senza il corollario di polemiche dopo l’epilogo della decisiva gara4 al PalaRuffini, con il brutto gesto nei confronti dei tifosi biellesi del “signor” Valerio Amoroso (che forse il 5 ottobre non sarà in campo a Biella per i postumi dell’infortunio a un ginocchio, con successivo intervento chirurgico, ndr). Insomma, una sfida da non perdere per nessun motivo al mondo.

Oggi intanto i rossoblù disputeranno uno scrimmage a porte chiuse, sempre al Forum, contro l’Assigeco Casalpusterlengo, promossa d’ufficio in A2 Gold dopo il ripescaggio nella massima serie (al posto della Mens Sana Siena, ndr) dell’Upea Capo d’Orlando di Matteo Soragna.

Andrea Rossetti

Ampio servizio in edicola oggi sulla Nuova Provincia di Biella.

Articolo precedente
Articolo precedente