La Provincia di Biella > Sport > Angelico, ecco Jazzmarr Ferguson
Sport Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Angelico, ecco Jazzmarr Ferguson

Play/guardia reduce da due positive stagioni in Italia, a Forlì in A2 Gold e a Cremona in A.

Play/guardia reduce da due positive stagioni in Italia, a Forlì in A2 Gold e a Cremona in A.

Jazzmarr Ferguson: questo è il nome del primo giocatore Usa dell’Angelico 2015/2016. L’annuncio ufficiale è arrivato pochi minuti fa.

Nato a Louisville – nello stato del Kentucky – il 1° gennaio 1988, Ferguson (185 centimetri per 75 chilogrammi) è un play-guardia atletico e dalle buone percentuali realizzative, spicca per rapidità e vasto range di tiro. “Jazz” è cresciuto cestisticamente sui parquet della Moore Traditional High School, nella sua città natale, e dell’Indiana University Southeast. Al primo anno da Senior con la canotta dei Grenadiers ha raggiunto medie da top player dell’Naia, la seconda organizzazione sportiva universitaria degli Stati Uniti: ha chiuso con 24.4 punti, 3.6 rimbalzi e 4.9 assist a partita, smuovendo la retina con il 57.3% da due e il 39.1% da tre. In breve tempo si è così distinto in campo e sulle colonne dei tabellini (è stato recordman della IU Southeast con 2.042 punti a referto), tanto da meritarsi una maglia nella Naia All-American first team.

Nella primavera del 2011 ha firmato il suo primo contratto da professionista ai Moncton Miracles, nel New Brunswick, in Canada. Nella Nbl, la massima categoria di pallacanestro canadese, si è messo in mostra disputando una stagione da 10 punti in media a partita (33.3% da due, 31.4% da tre e 78% dalla lunetta), 2.2 rimbalzi e 3.4 assist. Chiusa la parentesi americana, nel 2012 si è trasferito in Australia, in forza agli Albury Wodonga Bandits (nella Seabl, secondo campionato di basket australiano). Oltreoceano, medie e percentuali hanno raggiunto livelli ancora più elevati: 23.4 punti, 4.9 rimbalzi e 5.4 assist a partita, 40.5% da due, 33% da tre e 81% dalla linea dei liberi. L’anno seguente, il secondo consecutivo in Australia, Ferguson ha vestito i colori del Bendigo Braves e mantenuto cifre di tutto rispetto: 23.8 punti, 4.9 rimbalzi e 5.4 assist a match.

L’Italia era nel destino: l’esordio “tricolore” è arrivato nell’estate 2013, con la Fulgor Libertas Forlì. Con il club romagnolo, protagonista in A2 Gold, Ferguson ha collezionato 29 presenze e 17.6 punti a partita (47.9% da due, 41.8% da tre), distribuendo in media 2.7 assist. Dodici mesi dopo il suo approdo in biancorosso si è trasferito a Cremona, in serie A. Griffato Vanoli, dopo 30 incontri disputati ha chiuso con 247 punti totali centrando l’anello con il 50% da due e il 32.9% da tre.

Apprezzato dagli addetti ai lavori anche fuori dal parquet per l’impegno profuso nelle attività di volontariato, arriva a Biella come seconda new-entry del mercato estivo 2015.

Articolo precedente
Articolo precedente