La Provincia di Biella > Senza categoria > Salvato un gatto, ora si cerca il padrone
Senza categoria Biella -

Salvato un gatto, ora si cerca il padrone

Oramai sono mesi che si aggira nel quartiere di Chiavazza questo bel gattone bianco. Dall'estate scorsa esplora i tetti di via della Vittoria tanto che chi lo conosce lo ha simpaticamente chiamato "Spettro".

Oramai sono mesi che si aggira nel quartiere di Chiavazza questo bel gattone bianco. Dall’estate scorsa esplora i tetti di via della Vittoria tanto che chi lo conosce lo ha simpaticamente chiamato “Spettro”.

Oramai sono mesi che si aggira nel quartiere di Chiavazza questo bel gattone bianco. Dall’estate scorsa esplora i tetti di via della Vittoria tanto che chi lo conosce lo ha simpaticamente chiamato “Spettro”.

Bianco ed elegante, sabato notte ha rischiato la vita, forse per colpa di un’auto o forse per altri motivi non chiari, è stato ritrovato a bordo strada, fortunatamente vivo, ma in preda al dolore e sotto shock.

A salvarlo è stata una coppia che rientrava da una serata tra amici. Era circa l’una quando i due hanno notato un gatto grigio che annusava tra l’erba del parcheggio vicino alla trattoria la Rocca. E’ bastato un attimo per capire che a terra vi era un altro animale e, vedendolo ancora vivo che tentava inutilmente di rialzarsi, la coppia lo ha soccorso, portandolo d’urgenza all’ambulatorio veterinario San Pietro, al Barazzetto.

“Il gatto ha subìto un forte trauma e ha problemi a deambulare – spiega la donna che ha trovato il micio -, nonostante non abbia né fratture né danni agli organi resta però inabile. Nel quartiere nessuno pare sapere chi possa essere il proprietario di questo bel gatto bianco”.

Questo è l’ultimo di una breve e sfortunata serie di incidenti che hanno coinvolto i gatti della zona tra via Coda e via Vittoria. Mentre per Spettro la causa è ignota, pare invece che per altri animali del quartiere le cause degli incidenti siano più chiare. Alcune famiglie hanno dovuto portare i propri amici felini a curare fratture e percosse che i veterinari hanno definito essere frutto di bastonate. Lesioni che non fanno pensare all’urto provocato da un’auto ma sufficienti per fare del male a queste povere bestiole.

Il gatto ora si trova presso l’Ambulatorio Cavour 15 a Biella, con una prognosi riservata. Nel caso doveste riconoscere il vostro micio, potete rivolgervi all’edicola Abc del Tabacco di via Firenze, a Chiavazza (015-35.12.20).

Articolo precedente
Articolo precedente