La Provincia di Biella > Senza categoria > Politici, giu’ le mani dal basket
Senza categoria Biella -

Politici, giu’ le mani dal basket

"Giù le mani dei politici dallo sport biellese! A Biella serve un Sindaco che unisca, non che permetta divisioni come solo le tifoserie dei partiti sanno fare, anche attorno a questi improbabili VIP candidati per pura propaganda elettorale"

“Giù le mani dei politici dallo sport biellese! A Biella serve un Sindaco che unisca, non che permetta divisioni come solo le tifoserie dei partiti sanno fare, anche attorno a questi improbabili VIP candidati per pura propaganda elettorale”

Il Movimento 5 Stelle si inserisce nella polemica esplosa intorno alla candidatura a fianco del sindaco Dino Gentile dell’amministratore delegato di Pallacanestro Biella, Giovannio D’Adamo.

“Notiamo con ribrezzo – si legge in una nota stampa – che tra PD e Forza Italia si fa a gara a mettere le mani addosso allo sport biellese con Pallacanestro Biella. Ad 1 mese dalle elezioni tutto può succedere, tanti i candidati che si propongono, sembra essere rinata improvvisamente una passione per la politica, è straordinario! Quanti ne rimarranno attivi a fare vero volontariato tra la gente ed ascoltare le problematiche dei cittadini da qua a diciamo 3 mesi? Secondo noi saranno più che dimezzati i partecipanti a questo impegno. Molti dei nuovi candidati torneranno ad essere dei “fantasmi” della vita politica concreta, ma che non fanno paura, dei “Casper” insomma.

‘E soprattutto – prosegue la nota stampa dei 5 Stelle – giù le mani dei politici dallo sport biellese! A Biella serve un Sindaco che unisca, non che permetta divisioni come solo le tifoserie dei partiti sanno fare, anche attorno a questi improbabili VIP candidati per pura propaganda elettorale. Se i nostri politici volessero occuparsi CONCRETAMENTE del basket locale ad esempio che vadano al campetto dell’Oremo a vedere in che stato è, invece di magari mangiarci a due passi senza nemmeno guardarsi attorno (linee da sistemare sbiadite, un canestro distrutto e l’altro rovinato). Oppure sarebbe utile pensare a come dare maggiore spazio ai diversi ragazzi che vorrebbero venissero creati nuovi campetti sul territorio comunale o comunque creata una migliore manutenzione per quelli esistenti”.

Articolo precedente
Articolo precedente