La Provincia di Biella > Senza categoria > Pedemontana, che noia…
Senza categoria Biella -

Pedemontana, che noia…

No, il dibattito no. Meno interessante dei cineforum sulla “corazzata Potëmkin”, meno coinvolgente delle sorti di Fido salvato dal pompiere Ugo, più stucchevole de “la doccia è di sinistra, il bagno è di destra” l’ennesimo dibattito sulla Pedemontana biellese ha l’effetto del guttalax sul cenone di San Silvestro.

No, il dibattito no. Meno interessante dei cineforum sulla “corazzata Potëmkin”, meno coinvolgente delle sorti di Fido salvato dal pompiere Ugo, più stucchevole de “la doccia è di sinistra, il bagno è di destra” l’ennesimo dibattito sulla Pedemontana biellese ha l’effetto del guttalax sul cenone di San Silvestro.

No, il dibattito no. Meno interessante dei cineforum sulla “corazzata Potëmkin”, meno coinvolgente delle sorti di Fido salvato dal pompiere Ugo, più stucchevole de “la doccia è di sinistra, il bagno è di destra” l’ennesimo dibattito sulla Pedemontana biellese ha l’effetto del guttalax sul cenone di San Silvestro.
 Non mi interessa chi ha ragione, chi sta facendo melina, chi si arrocca su posizioni oramai anacronistiche, chi gioca una partita tutta interna al PD. La Pedemontana non si farà; questo è l’unico dato vero che, al di là di tutto, dovremmo prendere come principio di realtà. L’hanno capito pure i sassi del Cervo e, con loro, tutti i biellesi.

Per questo, per favore  amici del PD, evitate di inondare le redazioni locali con i vostri comunicati, ce ne faremo una ragione. Anzi ce la siamo già fatta anche perché, se le “grandi opere” avranno la stessa sorte della Galleria San Maurizio, del Maghettone di Mongrando o del parcheggio del nuovo Ospedale, è meglio che non si sprechino altri denari pubblici.

Lasciateci nel nostro “splendido isolamento” che tanto lo sappiamo: è dalla notte dei tempi che si parla di collegamenti autostradali e siete addirittura riusciti a farci credere che esistessero strade di destra e strade di sinistra.

Adesso però basta! Pensate ad altro, pensiamo ad altro, non interessa a nessuno la disfida tra neo e vetero renziani, tra neo e vetero bersaniani. E’ roba vostra, avete una sede, accendete il riscaldamento anche a San Silvestro e tra uno spumantino e un dolcetto discutete, litigate, prendetevi a sediate ma lasciate i biellesi fuori dalle vostre diatribe. Avete il governo del paese (e della Commissione Europea), della Regione, della Provincia, del capoluogo e della maggioranza dei comuni, l’opposizione non c’è o è addirittura, in molti casi, compiacente: quindi non avete alibi.

Lasciateci salutare il vecchio anno in pace, senza intasarci le home dei social network con le vostre prese di posizione e i vostri dibattiti infiniti che partono da Quintino Sella e non interessano che voi. Assumetevi le vostre responsabilità fino in fondo e smettetela di costruire fantasmi e nemici per giustificare una situazione nel biellese e nel paese che, in buona parte, anche voi avete contribuito a creare. Forse hanno ragione i vostri cugini minori civatiani che al posto di parlare di peduncoli, pedemontane e crocicchi si stanno dedicando al pattinaggio. Non è un’idea così originale ma, almeno, pare che si stiano divertendo un mondo. Almeno a Capodanno, divertirsi e non pensare ad altro potrebbe essere un buon viatico per cominciare bene il 2015 e provare ad impegnarsi a fare, piuttosto che a sproloquiare, nell’anno che verrà.

www.alasinistra.org

Roberto Pietrobon

Articolo precedente
Articolo precedente