La Provincia di Biella > Senza categoria > Nuovo accordo tra Croce Rossa e Santuario d’Oropa
Senza categoria Cossatese -

Nuovo accordo tra Croce Rossa e Santuario d’Oropa

La CRI di Cossato metterà a disposizione un mezzo attrezzato per trasporto persone e dotato di pedana mobile per le carrozzelle, che, con l’impiego di due volontari per turno, fornirà il servizio di accompagnamento alle funzioni religiose della Basilica Antica e Basilica Superiore per anziani e disabili.

La CRI di Cossato metterà a disposizione un mezzo attrezzato per trasporto persone e dotato di pedana mobile per le carrozzelle, che, con l’impiego di due volontari per turno, fornirà il servizio di accompagnamento alle funzioni religiose della Basilica Antica e Basilica Superiore per anziani e disabili.

Si è tenuto ad Oropa un incontro fra una delegazione della Croce Rossa di Cossato, rappresentata dal Presidente Giuseppe Negri e dal Delegato di Area signora Anna Perazzi Savio, e l’Amministrazione del Santuario rappresentata da Gianni Panigoni, Giancarlo Macchetto e il segretario generale Oliviero Girardi.

Durante l’incontro, nato per cercare risposta ad una esigenza di maggior servizio alla fascia più debole di utenza del Santuario, sollevata dal rettore Michele Berchi, si è giunti alla definizione di una sperimentazione che avverrà a partire dalla domenica 3 agosto e durerà per tutte le festività del mese, compreso il Ferragosto.

La CRI di Cossato metterà a disposizione un mezzo attrezzato per trasporto persone e dotato di pedana mobile per le carrozzelle, che, con l’impiego di due volontari per turno, fornirà il servizio di accompagnamento alle funzioni religiose della Basilica Antica e Basilica Superiore per anziani e disabili.

Durante l’orario compreso tra le 10 del mattino e le 17, in particolare in relazione agli orari delle Funzioni, il mezzo della Croce Rossa di Cossato, partendo dai cancelli principali  raggiungerà la Basilica Superiore, scenderà alla Basilica Antica per ritornare, facendo il giro intorno al prato delle Oche per offrire il servizio a coloro che ne necessitino, ai cancelli di ingresso e poi ripartire.

Questa iniziativa si pone in coerenza con la sensibilità che il Santuario cerca di dimostrare costantemente verso questi pellegrini cercando di porre in atto tutte le iniziative atte a migliorare l’accessibilità e fruibilità delle strutture ed, in particolare, delle due Basiliche.

Se l’iniziativa riscuoterà l’apprezzamento dell’utenza, si studieranno le modalità per cercare, all’interno di questa nuova collaborazione, le modalità per un consolidamento anche dopo il periodo inizialmente proposto.

Articolo precedente
Articolo precedente