La Provincia di Biella > Senza categoria > La sinistra piemontese dimentica il Biellese
Senza categoria Biella -

La sinistra piemontese dimentica il Biellese

Non è sufficiente avere la casa di villeggiatura a Lessona per poter dire che il Biellese è rappresentato nella nuova Giunta Regionale! Come già avvenne nel 2005 con Mecedes Bresso quando a restare fuori dalla porta fu Wilmer Ronzani, oggi la stessa sorte è toccata a Vittorio Barazzotto, la chiave di lettura è una sola: ancora una volta la sinistra piemontese dimentica il Biellese.

Non è sufficiente avere la casa di villeggiatura a Lessona per poter dire che il Biellese è rappresentato nella nuova Giunta Regionale! Come già avvenne nel 2005 con Mecedes Bresso quando a restare fuori dalla porta fu Wilmer Ronzani, oggi la stessa sorte è toccata a Vittorio Barazzotto, la chiave di lettura è una sola: ancora una volta la sinistra piemontese dimentica il Biellese.

Riceviamo e pubblichiamo il commento del segretario provinciale della Lega Nord.

Non è sufficiente avere la casa di villeggiatura a Lessona per poter dire che il Biellese è rappresentato nella nuova Giunta Regionale!

Come già avvenne nel 2005 con Mecedes Bresso quando a restare fuori dalla porta fu Wilmer Ronzani, oggi la stessa sorte è toccata a Vittorio Barazzotto, la chiave di lettura è una sola: ancora una volta la sinistra piemontese dimentica il Biellese. Un peccato per un territorio, certamente piccolo, ma laborioso che vive grosse difficoltà istituzionali ed economiche e che proprio a causa della Riforma delle province voluta dalla sinistra rischia di essere dimenticato ed abbandonato all’oblio. Da sottolineare anche come per la prima volta FI  non abbia eletto il consigliere regionale poiché Gilberto Pichetto, magari in attesa delle prossime Elezioni Politiche, siede a Palazzo Lascaris in virtù del fatto che è candidato Presidente sconfitto e in caso di abbandono lascerà un seggio proprio a Lega Nord in provincia di Novara.

Un’altro dato che merita di essere evidenziato è l’età media dei componenti la Giunta, oltre 55 anni alla faccia del rottamatore Renzi e del ricambio generazionale in politica. Insomma, l’esordio non mi pare dei migliori, aspettiamo i primi atti concreti e capiremo se le preoccupazioni sono fondate o meno.

Michele Mosca
Segretario Provinciale Lega Nord

Articolo precedente
Articolo precedente