La Provincia di Biella > Senza categoria > La “giornata del riuso” debutta anche a Biella
Senza categoria Biella -

La “giornata del riuso” debutta anche a Biella

Debutta anche a Biella sabato 18 luglio la “giornata del riuso”, l'iniziativa tenuta a battesimo da Seab per dare la possibilità ad alcuni di liberarsi di oggetti che considerano inutili e ad altri di prenderli per riutilizzarli, il tutto completamente gratis. «Il senso di una simile iniziativa» dice l'assessore all'ambiente Diego Presa «è di insegnare a ridurre gli sprechi. Quello che sembra solo un rifiuto, per qualcuno può essere un oggetto prezioso e importante che merita una “seconda vita”».

Debutta anche a Biella sabato 18 luglio la “giornata del riuso”, l’iniziativa tenuta a battesimo da Seab per dare la possibilità ad alcuni di liberarsi di oggetti che considerano inutili e ad altri di prenderli per riutilizzarli, il tutto completamente gratis. «Il senso di una simile iniziativa» dice l’assessore all’ambiente Diego Presa «è di insegnare a ridurre gli sprechi. Quello che sembra solo un rifiuto, per qualcuno può essere un oggetto prezioso e importante che merita una “seconda vita”».

Debutta anche a Biella sabato 18 luglio la “giornata del riuso”, l’iniziativa tenuta a battesimo da Seab per dare la possibilità ad alcuni di liberarsi di oggetti che considerano inutili e ad altri di prenderli per riutilizzarli, il tutto completamente gratis. «Il senso di una simile iniziativa» dice l’assessore all’ambiente Diego Presa «è di insegnare a ridurre gli sprechi. Quello che sembra solo un rifiuto, per qualcuno può essere un oggetto prezioso e importante che merita una “seconda vita”».

L’appuntamento è ai giardini Alpini d’Italia di via La Marmora. Qui sarà allestita un’area attrezzata fin dalle 8 del mattino, in cui i cittadini di Biella potranno lasciare i loro materiali “inutili”: pezzi di arredamento, soprammobili, abiti, giocattoli, elettrodomestici, vecchie biciclette o semplici parti di ognuno di questi oggetti sono ben accetti. Dalle 10,30 le porte si apriranno per chi invece è a caccia di un oggetto che gli può essere utile. Il vantaggio è per tutti: non paga chi consegna, liberandosi così di cose che non gli servono più, e non paga chi ritira. La piazza resterà aperta fino alle 13.

«Quello nella zona centrale di Biella è solo il primo di una serie di appuntamenti con la giornata del riuso che abbiamo già in mente nelle varie zone della città» sottolinea Presa.

«Da qui alla fine dell’anno -continua -, vorremmo replicare l’iniziativa anche in valle Oropa, nei quartieri collinari per arrivare, pian piano, a toccare tutti gli angoli di Biella, per portare la formula più vicina possibile alle case di tutti.

«Era da tempo che spingevamo perché anche a Biella sbarcasse la giornata del riuso – aggiunge l’amministratore delegato di Seab, Silvio Belletti -. Una simile iniziativa naturalmente, se rapportata alla città, ha una valenza molto superiore, sia in termini di risparmio sul conferimento dei materiali ingombranti sia di educazione a una cultura del riutilizzo che oggi è fondamentale».

Articolo precedente
Articolo precedente