La Provincia di Biella > Senza categoria > La colpa dell’acqua verde non è della fluorescina
Senza categoria Circondario -

La colpa dell’acqua verde non è della fluorescina

Inizialmente si era pensato che l'acqua verde, comparsa all'improvviso in una roggia tra Gaglianico e Ponderano, fosse dovuta alla Fluorescina, una sostanza colorante. Non è così.

Inizialmente si era pensato che l’acqua verde, comparsa all’improvviso in una roggia tra Gaglianico e Ponderano, fosse dovuta alla Fluorescina, una sostanza colorante. Non è così.

Inizialmente si era pensato che l’acqua verde, comparsa all’improvviso in una roggia tra Gaglianico e Ponderano, fosse dovuta alla Fluorescina, una sostanza colorante. Non è così.

A comunicare l’esito delle indagini effettuate sui campioni è la stessa Arpa Piemonte, che ha individuato in un’alga la reale “responsabile”.

“A fine settembre il Dipartimento Arpa di Biella era stato allertato per la colorazione verde fluorescente di una roggia nel comune di Gaglianico – si legge nel comunicato diffuso dall’ente -, ma i tecnici, intervenuti tempestivamente, hanno potuto solo osservare il fenomeno in esaurimento senza riuscire ad identificarne l’origine”.

Lo stesso non è accaduto ieri, quando il fenomeno si è ripresentato.

“La Polizia Monicipale di Gaglianico – spiegano – ha avvisato Arpa che una colorazione analoga era nuovamente in atto. I tecnci sono intervenuti quando il fenomento era in corso e hanno identificato l’orgine della fuoriuscita di refluo color verde fluorescente  dal laghetto di pesca sportiva di Ponderano. La colorazione è dovuta ad una anomala crescita di un’alga. Si sta provvedendo all’analisi di rito al fine di determinare il ceppo”.

Articolo precedente
Articolo precedente