La Provincia di Biella > Senza categoria > “Ogni incontro con Lei, per me fu insegnamento…Che esempio meraviglioso fu la sua vita.”
Senza categoria Biella -

“Ogni incontro con Lei, per me fu insegnamento…Che esempio meraviglioso fu la sua vita.”

In ricordo di un’amicizia speciale

Un’amicizia può durare una vita come dimostra la lettera che è arrivata alla nostra redazione nella quale, in poche righe, una nostra lettrice vuole ricordare una cara amica mancata da poco all’età di 95 anni. Riportiamo qui di seguito le meravigliose parole scritte nel ricordo di una persona speciale.

“Quando frequentavo il “BVO” Istituto Beata Vergine di Oropa, presso le suore Rosminiane del Piazzo conobbi Franca Dellarole, ex studentessa, molto apprezzata dalle nostre insegnanti, di cui divenne amica per tutta la vita.  Ricordo, in particolare l’entusiasmo con cui Franca si occupava del “Notiziario” del collegio, ricco di notizie dell’Istituto, di comunicazioni riguardanti noi allieve, date delle cerimonie importanti, visite di personaggi, ecc.  Per noi ragazze era piacevole riceverlo.

       Ritrovai Franca dopo tanti anni, quando entrambe eravamo impegnate nel volontariato, alla Croce Rossa di Biella, come Infermiere volontarie. Ella dedicava tutto il suo tempo al prossimo: in ambulatorio, nella cura domiciliare ed ovunque ci fosse esigenza. I poveri erano i suoi beneficiati e gli ammalati li serviva con cuore fraterno. Un giorno, Franca mi confidò di ricordare con emozione quando, al termine del corso da infermiera, il Cappellano benedisse le Croci che le allieve avrebbero portato sul petto. Ella ne fu sempre degna.

     Per anni presiedette al “Gruppo Volontariato Vincenziano Santa Maria Goretti” e proseguì la collaborazione sino a quando le forze glielo permisero.

    Ogni incontro con Lei, per me fu insegnamento. Ho appreso il valore dell’umiltà, il saper donare con semplicità,  e la forza della carità che tende l’aiuto con un sorriso. Che esempio meraviglioso fu la sua vita.

Ora, Franca è in Cielo: che festa in Paradiso!”

                                                                                             Anita Zordan Pozzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente