La Provincia di Biella > Senza categoria > In Seab non si entra con le raccomandazioni
Senza categoria Biella -

In Seab non si entra con le raccomandazioni

Interviene Silvio Belletti l'amministratore delegato della società che gestisce la raccolta dei rifiuti

Interviene Silvio Belletti l’amministratore delegato della società che gestisce la raccolta dei rifiuti

Interviene Silvio Belletti, amministratore delegato della società che gestisce la raccolta dei rifiuti

Quella delle sostituzioni estive è una pratica comune per qualsiasi azienda, soprattutto per quelle che si occupano di servizi che devono essere garantiti in estate come nel resto dell’anno. Così fanno le Poste, assumendo personale a tempo determinato, e così fa anche Seab, regolarmente, ogni anno, fin dal 2003, indipendentemente dalle scadenze elettorali.

Quel che non tutte le aziende fanno è indire ogni due anni circa un concorso,  in cui valutare chi ha fatto domanda di assunzione, dando il compito a una commissione composta esclusivamente da tecnici e procedere soltanto sulla base dei punteggi relativi. Da questi contratti a tempo determinato, sulla base di un‘ulteriore valutazione effettuata dal punto di vista operativo vengono pescate le, poche, unità che vengono assunte a tempo indeterminato. Tutto ciò può essere facilmente verificato, dato che i risultati dei concorsi, le graduatorie, i punteggi, i criteri di valutazione, sono pubblicati su internet. Un esempio forse unico, almeno nel Biellese, di quella trasparenza di cui oggi tanto si parla, ma che viene però ignorata, scavalcata quando l’obiettivo è la polemica.

Questi sono gli unici criteri di assunzione seguiti in Seab, dove non si entra con una raccomandazione ma grazie a delle competenze adeguatamente valutate.

Se poi un contratto a tempo determinato non risolve i problemi di una famiglia, regala comunque qualche mese di tranquillità, permette di riprendere fiato, magari di trovare il tempo necessario per una soluzione definitiva.

Per capirlo basta parlare con chi ne ha usufruito. Il mondo dei rifiuti è in costante mutamento, nel prossimo anno tredici comuni biellesi cominceranno la raccolta dell’organico, passo necessario e indispensabile per migliorare il livello della differenziata e ridurre costi come quello dello smaltimenti in discarica, tanti altri l’hanno fatto negli anni passati, dando modo a Seab di creare dei posti di lavoro, tutti funzionali e mirati. In un periodo di forte crisi ciò concentra sulla società l’attenzione di chi è, purtroppo, alla disperata ricerca di un’occupazione.

Dei posti di lavoro in Seab si parla molto, troppo, spesso a sproposito, anche se, come già detto, verificare la correttezza dei criteri di assunzione è facile, bastano un computer e pochi click.

Silvio Belletti
Amministratore
Delegato Seab

Articolo precedente
Articolo precedente