La Provincia di Biella > Senza categoria > Il quotidiano fallimento della giunta Cota
Senza categoria Biella -

Il quotidiano fallimento della giunta Cota

Quello che è avvenuto in queste ultime ore a Trivero, ossia la donna investita sulle strisce senza la possibilità di un rapido intervento medico, è l'ennesima prova del fallimento della giunta Cota. E' in queste scene quotidiane che si riconoscono i danni della malapoltica nella gestione delle attività della sanità regionale.

Quello che è avvenuto in queste ultime ore a Trivero, ossia la donna investita sulle strisce senza la possibilità di un rapido intervento medico, è l’ennesima prova del fallimento della giunta Cota. E’ in queste scene quotidiane che si riconoscono i danni della malapoltica nella gestione delle attività della sanità regionale.

Quello che è avvenuto in queste ultime ore a Trivero, ossia la donna investita sulle strisce senza la possibilità di un rapido intervento medico, è l’ennesima prova del fallimento della giunta Cota.

E’ in queste scene quotidiane che si riconoscono i danni della malapoltica nella gestione delle attività della sanità regionale. Il piano sanitario regionale (bocciato dal Ministero) ha previsto soprattutto tagli di personale e di servizi (con queste conseguenze, ad es.: 208 giorni per fare una visita oculistica nel Biellese) mettendo – come si può notare da diversi casi – in serio pericolo i cittadini piemontesi, non ultima il calvario di una donna a Domodossola che ha dovuto fare 170 km per partorire (un gemello ha perso la vita) perché si è deciso di chiudere il punto nascita.

Non è quindi ammissibile che ora in questa zona del Biellese non vi sia un’ambulanza medicalizzata attiva 24 ore su 24 in modo da essere sempre a disposizione in tempi utili. Io credo che i cittadini abbiano il diritto di sentirsi sempre tutelati dalle istituzioni, non solo in campagna elettorale.

Giovanni Zarrillo

Articolo precedente
Articolo precedente