La Provincia di Biella > Senza categoria > Che dire del Bonus Bebè?
Senza categoria Biella -

Che dire del Bonus Bebè?

Noi donne del PD  che siamo state contente e speranzose nel vedere un Governo Giovane, con tante donne in posti significativi ci chiediamo il senso di alcune iniziative.

Noi donne del PD  che siamo state contente e speranzose nel vedere un Governo Giovane, con tante donne in posti significativi ci chiediamo il senso di alcune iniziative.

Noi donne del PD  che siamo state contente e speranzose nel vedere un Governo Giovane, con tante donne in posti significativi ci chiediamo il senso di alcune iniziative.

Nessuno sputa sui soldi del cosidetto Bonus bebè  per  il sostegno alle mamme in un momento così delicato  e difficile della storia italiana ma  ci chiediamo il perchè di questo provvedimento  che sa di assistenzialismo e riporta le donne ad una condizione di vita di 50anni fa.

Ci aspettiamo, da un Governo di centrosinistra, una politica di welfare di sostegno alla maternità responsabile, alla parità di genere, ad un sussidio per le persone senza lavoro, ad un sostegno al reddito, ad una politica di servizi accessibili e gratuiti o a bassi costi.

Ci aspettiamo una politica che, in un momento in cui c’è una reale povertà dovuta alla mancanza di lavoro faccia interventi volti al reddito minimo garantito per dare alle persone una possibilità di vita decorosa.

Ci aspettiamo, da un governo di centrosinistra, un’attenzione particolare alle mamme e ai bambini .

In altri stati europei sono stati introdotti sostegni per favorire le nascite, per favorire la progettazione di vita dei giovani  con politiche di sostegno e di servizi, anche in Italia vorremmo poter affermare il diritto di programmare una vita per i giovani e  per poter progettare una maternità consapevole.

Con i soldi del Bonus bebè stanziati per redditi fino a 90mila euro, redditi che possono permettersi di pagare senza bisogno di sostegno pubblico, avremmo potuto  immaginare una programmazione di servizi gratuiti.

Compito di uno Stato è  fare in modo che nessuno resti indietro ed abbandonato a se stesso.

Chiediamo al Governo di ripensare insieme alle politiche di welfare perché si può e si deve fare di più!

Le democratiche Biellesi

Articolo precedente
Articolo precedente