La Provincia di Biella > Senza categoria > “Attività Creative”, premiate le classi vincitrici
Senza categoria Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

“Attività Creative”, premiate le classi vincitrici

E’ stata la quarta elementare del Villaggio Lamarmora a vincere per la sezione scuole primarie il Concorso Attività Creative organizzato da Aimc, con la collaborazione di Seab e Ascom. Secondo posto per la IV di Cossato e terzo per le classi IV e V di Benna.

E’ stata la quarta elementare del Villaggio Lamarmora a vincere per la sezione scuole primarie il Concorso Attività Creative organizzato da Aimc, con la collaborazione di Seab e Ascom. Secondo posto per la IV di Cossato e terzo per le classi IV e V di Benna.

E’ stata la quarta elementare del Villaggio Lamarmora a vincere per la sezione scuole primarie il Concorso Attività Creative organizzato da Aimc, con la collaborazione di Seab e Ascom. Secondo posto per la IV di Cossato e terzo per le classi IV e V di Benna.

Tra le scuole dell’infanzia primo premio alle sezioni C, D, E, F, G di Cossato Centro, seconda piazza ai bambini dell’istituto di Borriana e terza alla sezione Panda di Candelo. Il concorso “Attività creative”, organizzato dall’Associazione Mastre Cattoliche in ricordo della Fondatrice Enrica Marchisio, ha visto partecipare più di mille bambini della scuola primaria e di quella dell’infanzia, che hanno prodotto, utilizzando esclusivamente imballaggi alimentari, delle vere opere d’arte poi esposte nei negozi del centro di Biella.

A ravvivare l’intera manifestazione, sabato scorso a Città Studi, hanno pensato i ragazzi dell’Associazione Maraja, coinvolgendo i bambini in canti e balli e accompagnando in forma teatrale le storie sul cibo raccontate da Gigi Mosca.

“Il futuro della raccolta differenziata dei rifiuti è tutto in questa sala”. Così l’amministratore delegato di Seab Silvio Belletti ha voluto aprire la serie di interventi durante la premiazione.

“Credo che quello che avete imparato ora su riciclaggio e riuso – ha proseguito Belletti – vi permetterà di verificare se a casa si fa una buona differenziata. Sarete i nostri agenti speciali all’interno delle famiglie”.

Belletti ha anche lanciato due proposte: “Le opere realizzate sono così belle che spiace finisca tutto con questa giornata e allora pensiamo a una pubblicazione che le raccolga. E poi visto l’impegno penso a un nuovo concorso sul tema del riuso, che premi le migliori idee che arrivano da voi ragazzi, dal futuro. Questa giornata è un perfetto esempio della polita del fare che deve sostituire quella del parlare a vuoto, dei comunicati senza sostanza”.

Articolo precedente
Articolo precedente