La Provincia di Biella > Politica > Sangalli: Gentile elemosina il nostro appoggio
Politica Biella -

Sangalli: Gentile elemosina il nostro appoggio

Ci rammarica invece constatare che il candidato avversario ed i suoi più stretti collaboratori si sono avventurati in una caccia all'ultimo voto andando a contattare singolarmente i nostri candidati al fine di elemosinare il loro appoggio e quello delle persone che li hanno votati. Ma tale accattonaggio non ha trovato la disponibilità delle persone che ancora fanno parte di Biella6tu le quali non possono far altro che stigmatizzare tale comportamento ritenendolo non solo inopportuno ma contrario alle più elementari regole di correttezza, non solo politica.

Ci rammarica invece constatare che il candidato avversario ed i suoi più stretti collaboratori si sono avventurati in una caccia all’ultimo voto andando a contattare singolarmente i nostri candidati al fine di elemosinare il loro appoggio e quello delle persone che li hanno votati. Ma tale accattonaggio non ha trovato la disponibilità delle persone che ancora fanno parte di Biella6tu le quali non possono far altro che stigmatizzare tale comportamento ritenendolo non solo inopportuno ma contrario alle più elementari regole di correttezza, non solo politica.

La lista civica BIELLA6tu, in vista del ballottaggio di domenica prossima per l’elezione del Sindaco di Biella, intende comunicare i propri indirizzi ed orientamenti.

In seguito ad una riunione tenutasi presso la sede di Piazza Vittorio Veneto, i componenti delle liste di appoggio a Luca Sangalli hanno deliberato all’unanimità di non appoggiare nessuno dei due candidati al ballottaggio di domenica. Tale decisione nasce da una valutazione dei risultati elettorali conseguiti al primo turno del 25 maggio e dei rispettivi programmi elettorali promossi dai due schieramenti. Un appoggio dichiarato ad uno dei due candidati sarebbe dovuto partire da una condivisione delle linee programmatiche e della visione della città emerse durante la campagna elettorale.

In linea con la filosofia di Biella6tu e delle motivazioni che hanno portato alla nascita di questo movimento, nettamente in contrapposizione con le logiche partitiche che negli ultimi 10 anni hanno caratterizzato le amministrazioni di Biella, si è ritenuto doveroso rispettare le persone che il 25 maggio hanno espresso il proprio voto a favore di Biella6tu e di Luca Sangalli ritenendola l’unica vera alternativa di governo e riconoscendole un ruolo di novità nel panorama politico locale. Il nostro appoggio non poteva prescindere da una condivisione del nostro programma elettorale e dei suoi principi ispiratori e, pertanto, nessun accordo politico avrebbe consentito di proseguire il nostro percorso nell’autonomia e nella libertà che ha contraddistinto la campagna elettorale sino al 25 maggio.

Ciò premesso vogliamo comunque ringraziare l’amico Edgardo Canuto per il contributo fornito a favore della creazione e successivo sviluppo di Biella6tu augurando allo stesso le migliori fortune nella prosecuzione della sua carriera politica e amministrativa. Il suo invito a votare Marco Cavicchioli al ballottaggio è pertanto da ritenersi una iniziativa esclusivamente personale e come tale va letta e recepita.

Biella6tu intende inoltre apprezzare, pur rimarcando la neutralità rispetto al ballottaggio per le motivazioni sopra espresse, l’atteggiamento del candidato di centrosinistra avv. Marco Cavicchioli che, nel rispetto delle regole della politica ha correttamente instaurato un dialogo fattivo con il nostro candidato e referente Luca Sangalli, senza in alcun modo cercare voti all’interno di Biella6tu.

Ci rammarica invece constatare che il candidato avversario ed i suoi più stretti collaboratori si sono avventurati in una caccia all’ultimo voto andando a contattare singolarmente i nostri candidati al fine di elemosinare il loro appoggio e quello delle persone che li hanno votati. Ma tale accattonaggio non ha trovato la disponibilità delle persone che ancora fanno parte di Biella6tu le quali non possono far altro che stigmatizzare tale comportamento ritenendolo non solo inopportuno ma contrario alle più elementari regole di correttezza, non solo politica.

Se il risultato di domenica dovesse dipendere solo ed esclusivamente dal comportamento tenuti dai due contendenti in questi giorni, ritenendolo lo specchio della futura correttezza politico/amministrativa, non avremmo sicuramente dubbio alcuno su chi sostenere.

In ultima analisa vogliamo rispondere al sindaco uscente che Biella6tu è nata per sconfiggere proprio tali atteggiamenti arroganti e non per pretendere alcun posto che, peraltro, da lui non avremmo nemmeno mai accettato.

Articolo precedente
Articolo precedente