La Provincia di Biella > Politica > Referendum costituzionale, è arrivato il “giorno del giudizio”
Politica Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Referendum costituzionale, è arrivato il “giorno del giudizio”

Sì o no, finalmente il tormentone referendario è arrivato alla fine. Oggi infatti si vota e già nella tarda serata si saprà il risultato finale. I seggi rimarranno aperti solamente nella giornata odierna, dalle ore 7 alle 23, quindi lunedì niente voto.

Sì o no, finalmente il tormentone referendario è arrivato alla fine. Oggi infatti si vota e già nella tarda serata si saprà il risultato finale. I seggi rimarranno aperti solamente nella giornata odierna, dalle ore 7 alle 23, quindi lunedì niente voto.

Sì o no, finalmente il tormentone referendario è arrivato alla fine. Oggi infatti si vota e già nella tarda serata si saprà il risultato finale. I seggi rimarranno aperti solamente nella giornata odierna, dalle ore 7 alle 23, quindi lunedì niente voto.

 

Per quanto riguarda il Biellese, gli aventi diritto nei comuni della Provincia sono quasi 146mila, precisamente 145.990 di cui 76.428 femmine e 69.562 maschi. I residenti nel capoluogo invece sono 35.319 con anche in questo caso la prevalenza di femmine, 19.015 contro 16.304. Ci sono poi gli iscritti all’Aire, ovvero l’Albo dei residenti all’estero che assommano a 130 unità, di cui 72 maschi e 58 femmine. Trattandosi di un referendum confermativo, non è necessario il raggiungimento del quorum del 50 per cento più uno dei votanti. Il risultato sarà comunque valido, qualunque sia il numero di coloro che si recheranno alle urne.

 

Come ormai è noto a tutti dopo lunghissimi mesi di campagna elettorale, il quesito concerne le disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione. Per votare è necessario presentarsi alla sezione a cui si è iscritti con il documento di identità e il certificato elettorale. Come di consueto l’Ufficio Elettorale del Comune di Biella (via Battistero 4, primo piano) e quelli di tutte le amministrazioni locali presenti sul territorio rimarranno aperti in via straordinaria anche nella giornata di oggi, dalle 7 alle 23, per consentire a chi lo avesse smarrito di richiedere una copia del certificato. Per il rilascio del duplicato non è necessario fare alcuna richiesta preventiva, il documento viene emesso a vista.

 

Anche in occasione del Referendum Costituzionale i Medici della Struttura Semplice Dipartimentale (SSD) Medicina Legale dell’ASL di Biella sono impegnati nel rilascio dei certificati agli elettori fisicamente impediti al fine di poter esprimere il voto mediante l’aiuto di un altro elettore ed agli altri elettori non deambulanti. A questo scopo dalle ore 8 alle 22 verrà garantita la disponibilità di un Medico, in servizio prefestivo e festivo di reperibilità medico legale, che potrà essere contattato tramite il centralino della nostra ASL (tel. 01515151). Solo nel caso di urgenze, le visite verranno effettuate all’ospedale degli Infermi in via dei Ponderanesi, 2 a Ponderano presso la Direzione Sanitaria di Presidio.

 

Si ricorda inoltre che i certificati per l’autorizzazione al voto domiciliare, vengono rilasciati, previa prenotazione telefonica presso gli Uffici della SSD Medicina Legale dell’ASL BI nelle sue Sedi dell’Ospedale a Ponderano e del Poliambulatorio di Cossato, mediante visita domiciliare, nei termini temporali fissati dagli Uffici Elettorali della Prefettura di Biella.
Rimanendo in tema di elezioni, ma quelle locali, il consiglio provinciale ha deciso che le elezioni provinciali si terranno mercoledì 11 gennaio. Ricordiamo però che il rinnovo dell’amministrazione non interessa gli elettori ma semplicemente i consiglieri comunali del territorio.

Articolo precedente
Articolo precedente