La Provincia di Biella > Politica > Pichetto: “Chiamparino ha cancellato la Pedemontana”
Politica Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Pichetto: “Chiamparino ha cancellato la Pedemontana”

Pedemontina sì, pedemontina no, pedemontina a metà, pedemontina forse. Continua la telenovela che vede protagonista la tanto discussa e per ora inesistente autostrada biellese. Al centrodestra, la scelta di azzoppare il progetto non è piaciuta affatto.

Pedemontina sì, pedemontina no, pedemontina a metà, pedemontina forse. Continua la telenovela che vede protagonista la tanto discussa e per ora inesistente autostrada biellese. Al centrodestra, la scelta di azzoppare il progetto non è piaciuta affatto.

Pedemontina sì, pedemontina no, pedemontina a metà, pedemontina forse. Continua la telenovela che vede protagonista la tanto discussa e per ora inesistente autostrada biellese. Al centrodestra, la scelta di azzoppare il progetto non è piaciuta affatto.Gilberto Pichetto, presidente del gruppo di Forza Italia in Regione, non usa mezzi termini per giudicare quanto stabilito dalla giunta Chiamparino, ovvero di dare il via libera ai lavori, ma solo per quanto riguarda la tratta che va da Ghemme a Gattinara.

“Purtroppo – è la posizione dell’ex senatore biellese – la Giunta Chiamparino ha confermato di destinare i fondi previsti per la Pedemontana altrove, rendendo vano così un lavoro di otto anni che aveva portato l’opera ad essere finanziata con oltre 200 milioni di euro”.

Per Pichetto si tratta di una decisione ingiustificabile: “Chiamparino non può giustificare questa scelta sia alla luce dei gravi ritardi che hanno portato l’opera a non essere ancora appaltata nonostante la copertura finanziaria, sia perché non basta avviare il cantiere di Ghemme–Gattinara che, se pur  importante, rappresenta di fatto un’opera monca, pensando così di dare un colpo al cerchio ed uno alla botte”.

“La realtà – conclude – è che il Biellese, il Vercellese e l’Alto Novarese saranno danneggiati da questa scelta davvero incomprensibile di una sinistra che dimostra ancora una volta di essere Torinocentrica”.

Articolo precedente
Articolo precedente