La Provincia di Biella > Politica > “No a un centro per immigrati nel vecchio ospedale”
Politica Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

“No a un centro per immigrati nel vecchio ospedale”

Roberto Simonetti scrive a Sergio Chiamparino per chiedergli di opporsi con fermezza a questa ipotesi.

Roberto Simonetti scrive a Sergio Chiamparino per chiedergli di opporsi con fermezza a questa ipotesi.

La lettera inviata ieri dal parlamentare biellese della Lega Nord, Roberto Simonetti, al presidente della Regione, Sergio Chiamparino.

Gentile Presidente,

come noto negli ultimi giorni il numero degli sbarchi di immigrati presso le coste siciliane è in continuo aumento, portando così il Governo a  richiedere nuovamente alle Regioni ed ai territori l’onere di occuparsi della pertinente accoglienza.

La crisi Libica, però,  oltre a creare instabilità nel continente africano, ha tutte le potenzialità per instaurare situazioni di pericolosità sul territorio nazionale, attraverso l’infiltrazione di soggetti pericolosi nell’immigrazione stessa, come denuncia oggi il Daily Telegraph  secondo cui l’Isis sarebbe intenzionato a utilizzare tali canali per portare il caos nel sud dell’Europa, ed in Italia quindi.

Mi permetto, come parlamentare biellese, di sottoporre alla sua cortese attenzione una possibile problematica che il nostro territorio, indirettamente, potrebbe subire dai nuovi inquietanti fatti che si stanno verificando nel Nord Africa.

Ad avviso dello scrivente  sarebbe auspicabile che le istituzioni regionali e locali non compissero atti amministrativi che possano portare alla creazione di situazioni di insicurezza, di rischio e di difficile gestione organizzativa.

Mi riferisco nella fattispecie all’eventuale utilizzo del vecchio ospedale di Biella come sede per l’accoglienza degli immigrati destinati alla responsabilità della Regione Piemonte.

Tale soluzione creerebbe alla città di Biella notevole disagio stante la centralità del sito rispetto alla conformazione urbanistica della città stessa.

Mi rivolgo quindi direttamente a Lei perché poche settimane orsono il Consiglio Regionale del Piemonte ha bocciato  un Ordine del Giorno che prevedeva l’inutilizzo di tale struttura ospedaliera quale centro di accoglienza appunto, facendo così sorgere forti preoccupazioni al territorio biellese.

Una sua ferma opposizione a questa nuova finalità del vecchio nosocomio sarebbe ben lieta e riporterebbe serenità ad una comunità già fortemente provata dalla crisi.

On. Roberto Simonetti

Articolo precedente
Articolo precedente