La Provincia di Biella > Politica > Nel centrodestra è guerra aperta
Politica Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Nel centrodestra è guerra aperta

Nel centrodestra ormai sembra essere guerra aperta: Lega Nord e Fratelli d'Italia da una parte, Forza Italia dall'altra. Dopo l'incontro tra gli esponenti dei due partiti della coalizione, i forzisti passano al contrattacco chiarendo i motivi della loro assenza.

Nel centrodestra ormai sembra essere guerra aperta: Lega Nord e Fratelli d’Italia da una parte, Forza Italia dall’altra. Dopo l’incontro tra gli esponenti dei due partiti della coalizione, i forzisti passano al contrattacco chiarendo i motivi della loro assenza.

Nel centrodestra ormai sembra essere guerra aperta: Lega Nord e Fratelli d’Italia da una parte, Forza Italia dall’altra.

Dopo l’incontro tra gli esponenti dei due partiti della coalizione, i forzisti passano al contrattacco chiarendo i motivi della loro assenza.

“Gli organizzatori – si legge in un comunicato del Coordinamento provinciale – hanno volutamente escluso dall’invito gli amici delle forze politiche e quelli delle liste civiche con cui gli stessi esponenti di Fratelli d’Italia e Lega Nord sottoscrivevano accordi elettorali non più tardi di dieci giorni fa”.

Forza Italia non ha gradito gli attacchi seguiti alla sconfitta elettorale: “Il Coordinamento provinciale di Forza Italia non ha mai espresso valutazioni politiche sull’operato delle segreterie di altri partiti, anche quando i risultati elettorali  non hanno certo premiato chi oggi si propone  come rinnovatore nel centro-destra. I numeri, al contrario, sono impietosi per tutto il centro-destra che, peraltro, ha al suo interno Forza Italia che con le liste civiche, ha raccolto più di un terzo dell’intero elettorato moderato”.

“Certo – si legge ancora – si può essere soddisfatti legittimamente del 4 o del 5%; Forza Italia, al contrario, ritiene ancora di  più oggi necessario rinsaldare  i rapporti politici con le liste che hanno sostenuto Dino Gentile, rafforzando il centro, così come auspicato dal Presidente Silvio Berlusconi”.

Infine un accenno all’ultima roccaforte, quella che una volta veniva chiamata Cossato “la rossa” e che oggi rappresenta l’unica “consolazione” del centropdestra biellese.

“Sul risultato di Cossato, Forza Italia rivendica un ruolo centrale che ha permesso al Sindaco Corradino di essere rieletto, con una squadra al suo fianco, quasi interamente composta da amici di Forza Italia. La giunta e la maggioranza di  Cossato sapranno garantire ai cittadini cossatesi quella buona amministrazione che è stata premiata con valanghe di preferenze riservate in specie agli Assessori uscenti”.

Articolo precedente
Articolo precedente