La Provincia di Biella > Politica > “Movida, che fine hanno fatto le promesse di Cavicchioli?”
Politica Biella -

“Movida, che fine hanno fatto le promesse di Cavicchioli?”

Dopo gli ultimi episodi di violenza, si torna a parlare di movida, anche nei palazzi della politica. A risollevare la questione, con una mozione e un’interrogazione, è Andrea Delmastro, consigliere comunale di Fratelli d’Italia.

Dopo gli ultimi episodi di violenza, si torna a parlare di movida, anche nei palazzi della politica. A risollevare la questione, con una mozione e un’interrogazione, è Andrea Delmastro, consigliere comunale di Fratelli d’Italia.

Dopo i nuovi episodi di violenza, si torna a parlare di movida, anche nei palazzi della politica. A risollevare la questione, con una mozione e un’interrogazione, è Andrea Delmastro, consigliere comunale di Fratelli d’Italia.

L’esponente dell’opposizione chiede innanzitutto che fine abbia fatto l’idea di istituire pattugliamenti notturni della polizia municipale nel weekend, per potenziare il lavoro svolto da questura e carabinieri.

Delmastro vorrebbe vedere un’accelerazione dei tempi in questo senso. Ed è questo lo scopo della mozione che impegna il sindaco e la giunta “a verificare con urgenza la possibilità giuridica ed economica di istituire il pattugliamento notturno dei vigili urbani, quantomeno il venerdì e il sabato notte”.

Se istituire un servizio del genere può essere complicato e richiedere del tempo, altrettanto non si può dire secondo Delmastroin merito ad altre due proposte lanciate da Cavicchioli in campagna elettorale: l’allargamento della zona pedonale in orario notturno e la collaborazione con i gestori dei locali per garantire il rispetto delle ordinanze.

Su questi due fronti Delmastro ritiene che non sia stato fatto alcun passo e che le promesse fatte prima delle elzioni siano rimaste tali. Sono quindi retoriche le domande poste nella sua interrogazione: “quali e quanti incontri ha promosso con i gestori? Dove si è incontrato con loro? Cos’ha deciso e con quali modalità ha coinvolto i gestori dei locali?”.

Articolo precedente
Articolo precedente