La Provincia di Biella > Politica > Moscarola: “Varnero non si dimette? Chiederemo un incontro al prefetto”
Politica Biella -

Moscarola: “Varnero non si dimette? Chiederemo un incontro al prefetto”

Moscarola chiede le dimissioni di Valeria Varnero: "La sinistra, che in campagna elettorale parlava di trasparenza, che appena vinto le elezioni si riempiva la bocca parlando di “nuova politica” e “vicinanza ai cittadini”, si dimostra ancora una volta supponente e priva del senso delle istituzioni. Mantiene un Assessore incompatibile al proprio posto solamente perchè la violazione di quella norma non comporta una sanzione..."

Moscarola chiede le dimissioni di Valeria Varnero: “La sinistra, che in campagna elettorale parlava di trasparenza, che appena vinto le elezioni si riempiva la bocca parlando di “nuova politica” e “vicinanza ai cittadini”, si dimostra ancora una volta supponente e priva del senso delle istituzioni. Mantiene un Assessore incompatibile al proprio posto solamente perchè la violazione di quella norma non comporta una sanzione…”

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di Giacomo Moscarola, consigliere comunale di Lega Nord, che torna a chiedere le dimissioni dell’assessore Valeria Varnero.

L’articolo 78 comma 3 del Tuel parla chiaro “l’assessore Varnero, in quanto delegata ai lavori pubblici e edilizia pubblica, non può svolgere attività lavorativa all’interno del Comune amministrato in ambito di edilizia pubblica e privata”.

Le giustificazioni accampate da Sindaco e Assessore sono del tutto prive di fondamento logico e politico. Come si può sostenere di non svolgere attività lavorativa essendo il direttore del cantiere e il direttore dei lavori di un’opera in corso?  Come può giustificarsi dicendo che il lavoro è stato assunto in precedenza se comunque continua anche in data odierna e continuerà anche nel prossimi mesi?

Se ci dovesse essere una segnalazione di abuso edilizio o dovesse emergere una qualsiasi altra problematica relativa al cantiere, i tecnici comunali dovrebbero andare a discutere con il direttore lavori che in questo caso sarebbe pure il loro assessore: una situazione davvero paradossale. In questo caso il controllore e il controllato sarebbero la stessa persona!!!

La violazione della legge è, allo stato attuale delle cose, palese ed evidente a tutti. Il Sindaco si sta solamente nascondendo dietro ad un dito perchè sa benissimo l’esistenza di questa incompatibilità.

Cavicchioli vuole che la sua Giunta sia ricordata per le opere compiute per Biella o che sia ricordata perchè nata da una violazione della legge?

Il primo cittadino  farebbe bene ad ascoltare il nostro consiglio: faccia dimettere l’assessore ai lavori pubblici. In caso contrario, domani farò richiesta ufficiale al Prefetto per un incontro sull’argomento.

La sinistra, che in campagna elettorale parlava di trasparenza, che appena vinto le elezioni si riempiva la bocca parlando di “nuova politica” e “vicinanza ai cittadini”, si dimostra ancora una volta supponente e priva del senso delle istituzioni. Mantiene un Assessore incompatibile al proprio posto solamente perchè la violazione di quella norma non comporta una sanzione…

Giacomo Moscarola

Lega Nord

Articolo precedente
Articolo precedente