La Provincia di Biella > Politica > L’ultima invenzione di Buonanno: la taglia sui vandali
Politica Fuori provincia -

L’ultima invenzione di Buonanno: la taglia sui vandali

"Wanted". Una volta questa scritta campeggiava sopra ai volti delle persone ricercate per crimini e delitti, oggi il sindaco di Borgosesia la fa "propria" per lanciare la caccia ai vandali.

“Wanted”. Una volta questa scritta campeggiava sopra ai volti delle persone ricercate per crimini e delitti, oggi il sindaco di Borgosesia la fa “propria” per lanciare la caccia ai vandali.

“Wanted”. Una volta questa scritta campeggiava sopra ai volti delle persone ricercate per crimini e delitti, oggi il sindaco di Borgosesia la fa “propria” per lanciare la caccia ai vandali.

Gianluca Buonano ha infatti deciso di “mettere una taglia” su coloro che recentemente si sono accaniti contro le sagome dei vigili finti. E non si parla di cifre da poco: chi segnalerà i responsabili riceverà una ricompensa di 250 euro, pagati direttamente dall’europarlamentare della Lega Nord.

“Stufo dei continui atti vandalici compiuti nel Comune di Borgosesia – spiega Buonanno – ho deciso di dare, a mie spese, una ricompensa di 250 euro a chi fornirà informazioni utili al riconoscimento e all’identificazione dei vandali che hanno danneggiato le sagome dei finti vigili. Ma questa volta le telecamere di sicurezza hanno filmato e ripreso i responsabili, la cui immagine verrà pubblicata sui giornali locali al fine di facilitare l’individuazione. Voglio che la gente sappia chi sono! Si devono vergognare di ciò che hanno fatto!”.

“Il vandalo – conclude Buonanno – verrà immediatamente denunciato e deferito all’Autorità Giudiziaria competente e gli verrà chiesto il risarcimento dei danni causati all’Amministrazione Comunale. Chiunque, quindi, avesse informazioni utili, potrà contattarmi in tutta discrezione presso gli uffici Comunali”.

Articolo precedente
Articolo precedente