La Provincia di Biella > Politica > Luigi Zanda a Biella per “Spingiamo l’Italia che cresce”
Politica Biella -

Luigi Zanda a Biella per “Spingiamo l’Italia che cresce”

Il presidente dei senatori del Pd ospite all'Agorà giovedì 8 febbraio

Luigi Zanda

Luigi Zanda ospite a Biella giovedì 8 febbraio, in occasione di un incontro organizzato dal Pd e intitolato “Spinsingiamo l’Italia che cresce – bilancio di 5 anni di legislatura.

Appuntamento all’Agorà

La serata con il presidente dei Senatori del Partito Democratico è in programma all’Agorà Palace Hotel di Biella, in via Lamarmora, alle 21. Zanda illustrerà illustrerà i maggiori provvedimenti della passata legislatura, che sono alla base delle politiche di crescita e stabilità che il Partito Democratico intende perseguire anche nel prossimo futuro post-elettorale.

Gli interventi in programma

Interverranno Gianni Boerio, segretario provinciale del Partito Democratico, Nicoletta Favero, senatrice uscente del Partito Democratico e candidata alla Camera dei Deputati, Collegio uninominale Piemonte 2 Biella-Valsesia e Cristina Bargero, deputata uscente del Partito Democratico e candidata al Senato, Collegio Uninominale Piemonte 6 Biella-Vercelli- Casale.

Favero: “Metteremo in evidenza gli interventi positivi

Nicoletta Favero esprime grande soddisfazione per l’arrivo a Biella di Luigi Zanda: «Grazie all’autorevole presenza di Zanda, riusciremo a mettere in evidenza gli interventi positivi che hanno coinvolto tutto il Paese, ma in particolare le iniziative che hanno recato benefici economici al nostro territorio».

Le schede dei tre parlamentari

luigi zanda

Nicoletta Favero

Nicoletta Favero
Biellese, è tra le parlamentari con la più alta percentuale di presenze in aula (98,67%). È segretario della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno degli infortuni e delle malattie professionali ed è componente della Commissione di inchiesta sul femminicidio.

Cristina Bargero
Nata a Casale Monferrato, si laurea in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Torino con un percorso di studi economico. Consegue poi due titoli di Master, uno in analisi delle politiche pubbliche e uno in Pubblica Amministrazione.

Luigi Zanda

Cristina Bargero

È ricercatrice presso Istituto ricerche economiche e sociali del Piemonte. Si occupa delle tematiche relative alle politiche pubbliche e in particolare a quelle dello sviluppo economico del territorio e della finanza locale. Autrice di diverse pubblicazioni, è stata docente a contratto presso l’Università degli Studi di Torino. È tra le fondatrici del Partito Democratico nella provincia di Alessandria. In questa legislatura è componente della Commissione attività produttive, commercio e turismo.

Luigi Zanda
Nato a Cagliari il 28 novembre del ’42, è il capogruppo del Partito Democratico al Senato della Repubblica. Avvocato, ha iniziato la sua attività professionale nell’ufficio legale dell’Iri. Durante gli anni Settanta ha collaborato con il Ministro per la Riforma della pubblica amministrazione, è stato portavoce di Francesco Cossiga al Ministero dell’Interno (1976-1978) e alla Presidenza dei Consiglio dei Ministri con il primo e il secondo governo Cossiga. In seguito, a partire dagli anni Ottanta, è stato per circa dieci anni consigliere di amministrazione del gruppo editoriale L’Espresso e vicepresidente dell’editoriale periodici culturali dello stesso gruppo. Dal 1986 al 1995 è stato presidente del Consorzio Venezia Nuova, concessionario dello Stato per gli interventi di riequilibrio ambientale e di difesa di Venezia e della sua laguna. Agli inizi degli anni

Luigi Zanda

Luigi Zanda

Novanta è stato presidente di Lottomatica. Dal giugno ’95 e sino all’aprile 2001 è stato presidente e amministratore delegato
dell’Agenzia romana per la preparazione del Grande Giubileo del 2000. Dall’agosto 2001 all’ottobre 2002, Zanda è stato presidente della Fondazione Palaexpo, cui è affidata la gestione delle due più importanti gallerie romane per esposizioni temporanee, le Scuderie del Quirinale e il Palazzo delle Esposizioni. Dall’aprile 2001 al novembre 2002 è stato anche presidente della Fondazione Quadriennale di Roma. È stato consigliere onorario della Fondazione Caetani, che amministra l’Oasi di Ninfa e il Castello di Sermoneta. Nel febbraio 2002 diventa consigliere di amministrazione della Rai, ma si dimette dall’incarico nel novembre dello stesso anno. Il 23 maggio 2003 concorre al Senato della Repubblica con La Margherita, alle elezioni suppletive per il collegio elettorale uninominale di Marino-Colleferro-Frascati. È così eletto per la prima volta senatore nella XIV Legislatura. È stato rieletto nel 2006 con L’Ulivo e nel 2008 con il Partito Democratico. Confermato alle elezioni politiche del 2013. Il 19 marzo 2013 è stato eletto per acclamazione capogruppo del Partito Democratico al Senato della Repubblica. È membro della direzione e dell’assemblea nazionale del Partito Democratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente