La Provincia di Biella > Politica > Lettera aperta a Marco Cavicchioli
Politica Biella -

Lettera aperta a Marco Cavicchioli

Ti scrivo perché sono preoccupatissimo. Fai parte di un partito, il Pd, pieno di persone arroganti e presuntuose, convinte ormai di avere in tasca Palazzo Oropa. La realtà, credimi, non è questa. Al ballottaggio rischi molto, moltissimo.

Ti scrivo perché sono preoccupatissimo. Fai parte di un partito, il Pd, pieno di persone arroganti e presuntuose, convinte ormai di avere in tasca Palazzo Oropa. La realtà, credimi, non è questa. Al ballottaggio rischi molto, moltissimo.

Caro Cavicchioli,

permetti ad un vecchio osservatore della politica biellese di rivolgerti questa lettera aperta, a nome di tutti quelli che guardano a te con simpatia e speranza.

Ti scrivo perché sono preoccupatissimo. Fai parte di un partito, il Pd, pieno di persone arroganti e presuntuose, convinte ormai di avere in tasca Palazzo Oropa. La realtà, credimi, non è questa. Al ballottaggio rischi molto, moltissimo.

Fra quindici giorni l’effetto Renzi si sarà affievolito, mentre l’effetto Gentile – fatto di baci, abbracci e fotografie – terrà di sicuro.

Tanti elettori di destra hanno votato i 5 Stelle. Quei voti, almeno in parte, potrebbero finire a Gentile. Per vincere, dunque,  bisogna pescare nei boy scout di Ramella Gal, o fra gli amici di Apicella e Sangalli.

Caro Marco, non dare retta alle sirene del partito che ti dicono di rifiutare gli apparentamenti. Chi ti dà questi consigli è perché ha paura di perdere il posto da assessore o quello da consigliere comunale.

Trova il modo di stringere forti alleanze perché se non lo farai tu lo farà il tuo avversario e allora la sconfitta sarà certa.

Devi vincere. A qualunque prezzo. E basta con questa litania che la sinistra è dura e pura. La sinistra deve solo essere meno saccente e più pragmatica. Diversamente resterà all’opposizione per altri cinque anni.

Massimo De Nuzzo

Articolo precedente
Articolo precedente