La Provincia di Biella > Politica > La Madonna fa il “miracolo”: i profughi pakistani dormiranno a Oropa
Politica Biella -

La Madonna fa il “miracolo”: i profughi pakistani dormiranno a Oropa

Ha una soluzione il drammatico caso dei migranti di origine pakistana accampati ai giardini Zumaglini. Dopo una notte e una mattina di lavoro, è stata trovata una sistemazione adatta per la loro accoglienza. Da stasera, venerdì 28 agosto, tutti avranno un luogo caldo e sicuro in cui dormire.

Ha una soluzione il drammatico caso dei migranti di origine pakistana accampati ai giardini Zumaglini. Dopo una notte e una mattina di lavoro, è stata trovata una sistemazione adatta per la loro accoglienza. Da stasera, venerdì 28 agosto, tutti avranno un luogo caldo e sicuro in cui dormire.

Ha una soluzione il drammatico caso dei migranti di origine pakistana accampati ai giardini Zumaglini. Dopo una notte e una mattina di lavoro, è stata trovata una sistemazione adatta per la loro accoglienza. Da stasera, venerdì 28 agosto, tutti avranno un luogo caldo e sicuro in cui dormire.

«Nel tardo pomeriggio di giovedì, subito dopo aver avuto notizia in via ufficiale della vicenda – spiega il sindaco Marco Cavicchioli -, ci siamo mossi e nel tempo più breve possibile una soluzione è stata trovata».

Il Comune ha attivato, attraverso l’assessore ai servizi sociali Francesca Salivotti, la rete di contatti con le associazioni e le onlus che da tempo si occupano dell’accoglienza dei migranti: «Il loro lavoro – spiega Salivotti – ha consentito di arrivare alla risoluzione del problema. E a loro, Caritas in primis, va il nostro grazie. Fondamentale inoltre la collaborazione e disponibilità del Santuario di Oropa».

Nel pomeriggio di venerdì inizierà il trasferimento dei migranti verso la nuova destinazione, dove potranno trascorrere la loro prima notte non all’aperto dal loro arrivo a Biella.

Articolo precedente
Articolo precedente