La Provincia di Biella > Politica > La Giunta Corradino è al lavoro
Politica Biella Cossatese -

La Giunta Corradino è al lavoro

Sono giorni di fuoco quelli che vive la giunta di Claudio Corradino al suo secondo mandato, non solo per l’incalzare dell’estate. Mercoledì scorso si è svolta la prima riunione che li ha visti alle prese con la definizione dell’aliquota Tasi e con la determinazione del bilancio di previsione.

Sono giorni di fuoco quelli che vive la giunta di Claudio Corradino al suo secondo mandato, non solo per l’incalzare dell’estate.

Mercoledì scorso si è svolta la prima riunione che li ha visti alle prese con la definizione dell’aliquota Tasi e con la determinazione del bilancio di previsione.

Sono giorni di fuoco quelli che vive la giunta di Claudio Corradino al suo secondo mandato, non solo per l’incalzare dell’estate.

Mercoledì scorso si è svolta la prima riunione che li ha visti alle prese con la definizione dell’aliquota Tasi e con la determinazione del bilancio di previsione.

“Saremo impegnati su questi fronti per almeno un mese, quarantacinque giorni – fa sapere il sindaco Claudio Corradino -. La questione più importante è riuscire a mantenere l’aliquota Tasi, la tassa comunale sui servizi come l’illuminazione pubblica e la manutenzione delle strade, entro il 2,5 per mille, la più bassa consentita per legge e che prevede l’applicazione delle detrazioni anche per i figli a carico. Quindi è allo studio la situazione ottimale. Stiamo facendo diverse simulazioni per capire quale aliquota potrà essere applicata a tutti i cittadini senza creare penalizzazioni. Chiaramente noi vorremmo adottare la più bassa. Il termine ultimo per la definizione è il 10 settembre prossimo.  Al tempo stesso  – aggiunge – lavoriamo al bilancio che dovrà contemplarla. E’ assurdo però che un bilancio per definizione preventivo, che dovrebbe determinare le spese per l’anno a venire, venga posticipato di quasi dodici mesi. Secondo la mia opinione, questa volta la scadenza della presentazione del bilancio finirà a ottobre o a novembre. I Cossatesi dovranno dunque pagare la prima rata della Tasi ad ottobre. Stiamo operando ottimizzando i risparmi. E’ sempre il solito discorso che ci mette in difficoltà; per di più stiamo entrando nel periodo delle ferie dei dipendenti del Comune e la macchina burocratica rallenterà ulteriormente. E dire che se il Governo lo volesse potrebbe abbattere la burocrazia del 50%”.

Chiuso il capitolo tasse, l’Amministrazione procederà con la presentazione del bando per ultimare i giardini pubblici di via Repubblica. “Per completare il progetto, come risaputo, dobbiamo realizzare i servizi igienici e il chiosco – conclude Corradino -. Il nuovo bando verrà determinato dai conteggi che faranno i tecnici. Molto dipende da quanto è stato risparmiato sul primo lotto di lavori. Spero davvero si possa completare la procedura entro settembre”.

Anna Arietti

Articolo precedente
Articolo precedente