La Provincia di Biella > Politica > “L’8 per mille statale? Usiamolo per sistemare le scuole”
Politica Biella -

“L’8 per mille statale? Usiamolo per sistemare le scuole”

"Sfruttiamo l'8 per mille per sistemare le scuole". E' la prima proposta dei due consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Antonella Buscaglia e Giovanni Rinaldi, che attraverso una mozione chiedono al sindaco e alla giunta di non perdere una buona occasione per intervenire su alcuni edifici che hanno bisogno di una ristrutturazione o diessere messi in sicurezza.

“Sfruttiamo l’8 per mille per sistemare le scuole”. E’ la prima proposta dei due consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Antonella Buscaglia e Giovanni Rinaldi, che attraverso una mozione chiedono al sindaco e alla giunta di non perdere una buona occasione per intervenire su alcuni edifici che hanno bisogno di una ristrutturazione o diessere messi in sicurezza.

“Sfruttiamo l’8 per mille per sistemare le scuole”. E’ la prima proposta dei due consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Antonella Buscaglia e Giovanni Rinaldi, che attraverso una mozione chiedono al sindaco e alla giunta di non perdere una buona occasione per intervenire su alcuni edifici che hanno bisogno di essere ristrutturati o messi in sicurezza.

«Ogni anno – spiegano i due consiglieri -, in occasione della dichiarazione dei redditi, il contribuente italiano può effettuare una scelta in merito alla destinazione dell’8 per mille del gettito IRPEF. A partire dal 2014, grazie ad un emendamento del Movimento 5 Stelle alla legge di stabilità 2014, lo Stato può destinare il proprio 8 per mille – oltre che ad “interventi straordinari per la fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali” – anche per “ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica”».

Tenendo quindi conto che sul nostro territorio “sono presenti edifici scolastici di proprietà comunale che necessitano di interventi di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico”, secondo i 5 Stelle ci sono tutti i presupposti per poter accedere ai fondi.

“Le pubbliche amministrazioni – si legge nella mozione – hanno tempo fino al 30 settembre per presentare richiesta e fare così in modo che almeno l’8 per mille statale sia usato laicamente e a beneficio di tutti”.

Articolo precedente
Articolo precedente