La Provincia di Biella > Politica > “Il vecchio ospedale un centro per immigrati? La Lega dice no”
Politica Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

“Il vecchio ospedale un centro per immigrati? La Lega dice no”

Michele Mosca: "Sono molto preoccupato dalla mancata risposta della Giunta quando ho chiesto indicazioni sulla destinazione del vecchio ospedale, voci insistenti mormorano che sarebbe la sede ideale per accogliere un gran numero di immigrati".

Michele Mosca: “Sono molto preoccupato dalla mancata risposta della Giunta quando ho chiesto indicazioni sulla destinazione del vecchio ospedale, voci insistenti mormorano che sarebbe la sede ideale per accogliere un gran numero di immigrati”.

L’intervento di Michele Mosca, segretario provinciale della Lega Nord, all’indomani della manifestazione di Piazza Duomo a Milano.

Poco conta se ieri a Milano eravamo 99 mila o 101 mila, quello che conta è che da anni Piazza Duomo non era così piena di persone, giovani e anziane, famiglie intere provenienti da ogni parte della Padania e anche oltre, unite dalla volontà di dire basta all’invasione di clandestini voluta da Renzi e Alfano.

La Lega non è contro l’immigrazione ma è contro questa invasione di 150 mila clandestini che dall’inizio dell’anno  è costata più di 1 miliardo di euro. I dati sono incontrovertibili e dicono che solo il 10% delle richieste di asilo politico viene accolta, la restante percentuale non possiede i requisiti e deve pertanto tornare al proprio Paese di origine. In questo momento pare che in Italia non ci siano soldi per nulla, ma come per magia il Governo trova le risorse per finanziare l’immigrazione clandestina, sembra quasi che si siano invertite le priorità. Per noi viene prima la solidarietà per coloro che vivono situazioni di difficoltà a causa della crisi economica e che  anche nel biellese, purtroppo,  è in continua crescita, poi, se ve ne sarà la possibilità aiuteremo tutti, piuttosto che finanziare i continui sbarchi sarebbe meglio fornire risorse ai loro paesi d’origine in modo da interrompere i viaggi della morte. Questi sono in sintesi i concetti espressi dal Segretario Federale Matteo Salvini dal palco della Manifestazione. I governatori leghisti hanno dichiarato che piuttosto che aumentare le tasse regionali sono disposti allo sciopero fiscale, vedremo se anche Chiamparino si comporterà allo stesso modo o se invece farà pagare ai piemontesi gli errori di questo Governo. Sono condivisibili le parole dell’Avvocato Squillario quando dice che in altre realtà il Governatore sarebbe stato aggredito, invece a Biella pare si sia disposti ad accettare tutto senza neanche provare a combattere. Personalmente sono molto preoccupato dalla mancata risposta della Giunta quando ho chiesto indicazioni sulla destinazione del vecchio ospedale, voci insistenti mormorano che sarebbe la sede ideale per accogliere un gran numero di immigrati e tenuto conto che potrebbe essere un business da centinaia di migliaia di euro, anche per la Regione, il silenzio di Chiamparino non vorrei nascondesse un implicito avallo a questa ipotesi tutt’altro che campata per aria.

Se così dovesse essere la Lega promette fin d’ora battaglia, non è pensabile creare una vera e propria bomba sociale in centro città dove i commercianti faticano ad arrivare alla fine del mese e nessuno sarebbe in grado di garantire sicurezza e decoro.

Michele Mosca
Segretario Provinciale
Lega Nord

Articolo precedente
Articolo precedente