La Provincia di Biella > Politica > Il tricolore listato a lutto accende la discussione a Cossato
Politica Cossatese -

Il tricolore listato a lutto accende la discussione a Cossato

Il gruppo consiliare “Cossato futura”, rappresentato da Mariano Zinno, si dice pronto a fare la voce grossa in consiglio comunale. Non sarebbe affatto piaciuta l’idea del sindaco Claudio Corradino dei giorni scorsi di listare a lutto la bandiera italiana fuori dal municipio, quale segno di protesta contro la legge Fornero.

Il gruppo consiliare “Cossato futura”, rappresentato da Mariano Zinno, si dice pronto a fare la voce grossa in consiglio comunale. Non sarebbe affatto piaciuta l’idea del sindaco Claudio Corradino dei giorni scorsi di listare a lutto la bandiera italiana fuori dal municipio, quale segno di protesta contro la legge Fornero.

Il gruppo consiliare “Cossato futura”, rappresentato da Mariano Zinno, si dice pronto a fare la voce grossa in consiglio comunale. Non sarebbe affatto piaciuta l’idea del sindaco Claudio Corradino dei giorni scorsi di listare a lutto la bandiera italiana fuori dal municipio, quale segno di protesta contro la legge Fornero.

All’assemblea, che si terrà oggi alle ore 17.30 a villa Berlanghino, interverrà dunque Zinno, più agguerrito che mai. ”Richiamerò il Sindaco, in quanto, secondo noi, la bandiera è il simbolo della Repubblica e lui è tenuto al rispetto. Listarla a lutto, come ha fatto, legando l’azione ad una manifestazione politica di partito, non è affatto corretto. Non è coerente con il ruolo di Primo cittadino. In consiglio leggerò alcuni articoli della Costituzione e lo richiamerò al rispetto o a dare le dimissioni”. A seguire, “Cossato Futura” presenterà anche due mozioni. La prima a favore dell’Agenda digitale europea. La seconda per il riconoscimento da parte della Repubblica italiana dello stato della Palestina.

Ulteriori dettagli sulla Nuova Provincia di Biella, in edicola oggi a 1,20 euro.

Articolo precedente
Articolo precedente