La Provincia di Biella > Politica > Il sindaco ha l’assicurazione scaduta, l’opposizione chiama i carabinieri
Politica Circondario -

Il sindaco ha l’assicurazione scaduta, l’opposizione chiama i carabinieri

I carabinieri hanno multato il sindaco di Zumaglia Lorenzo Cantono. Fino a qui poco male. Può capitare a tutti. Meno frequente è il motivo della contravvenzione: aveva esposto il tagliando dell’assicurazione vecchio di due anni. Ancora meno frequente, anzi eccezionale, è la dinamica dell’episodio. A chiamare i carabinieri, infatti, sono stati i consiglieri comunali di minoranza, guidati da Iuri Toniazzo.

I carabinieri hanno multato il sindaco di Zumaglia Lorenzo Cantono. Fino a qui poco male. Può capitare a tutti. Meno frequente è il motivo della contravvenzione: aveva esposto il tagliando dell’assicurazione vecchio di due anni. Ancora meno frequente, anzi eccezionale, è la dinamica dell’episodio. A chiamare i carabinieri, infatti, sono stati i consiglieri comunali di minoranza, guidati da Iuri Toniazzo.

I carabinieri hanno multato il sindaco di Zumaglia, Lorenzo Cantono. Fino a qui poco male. Può capitare a tutti. Meno frequente è il motivo della contravvenzione: aveva esposto il tagliando dell’assicurazione vecchio di due anni. Ancora più insolita, anzi eccezionale, è la dinamica dell’episodio. A chiamare i carabinieri, infatti, sono stati i consiglieri comunali di minoranza, guidati da Iuri Toniazzo.

Subito dopo è iniziata la seduta del consiglio comunale, e qui un’altra sorpresa. L’ordine del giorno prevedeva la trattazione di importanti punti quali il bilancio di previsione per l’esercizio 2014 ed il bilancio pluriennale.  I lavori sono iniziati con l’appello nominale e la verifica del numero legale. Di lì a pochi istanti il sindaco ha annunciato, in relazione all’omessa notifica della convocazione ai consiglieri di opposizione Iuri Toniazzo, Franco Zecchini e Giorgio Feudaroli (comunque presenti alla seduta), l’intenzione di sospendere la riunione e rinviarla a data da destinarsi.

«Da rilevare a tale proposito – afferma Iuri Toniazzo – che l’omissione procedurale era di fatto stata sanata con la nostra presenza in aula ed i lavori del consiglio si sarebbero potuti svolgere senza problemi. Ancora una volta il Sindaco ha dimostrato la sua inadeguatezza al ruolo e la sua pressoché sconosciuta conoscenza del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale.  Il fatto di non aver consentito di svolgere la riunione consiliare risulta essere indiscutibilmente un fatto grave che non conosce precedenti. Ciò che è accaduto ha dell’incredibile. Come opposizione – conclude Toniazzo -,  abbiamo chiesto la trasmissione degli atti sia alla Prefettura sia ai Carabinieri. Naturalmente presenteremo nei prossimi giorni un’interrogazione perchè questo grave fatto dev’essere assolutamente chiarito».

Articolo precedente
Articolo precedente