La Provincia di Biella > Politica > Definiti i nomi della segreteria del Pd
Politica Biella Circondario Cossatese -

Definiti i nomi della segreteria del Pd

ll segretario del Pd cossatese Fabrizio Cavalotti nomina la nuova direzione del partito. Fra i designati spicca il nome di Barbara Bancheri, il cui impegno politico inizia con le recenti elezioni amministrative.

ll segretario del Pd cossatese Fabrizio Cavalotti nomina la nuova direzione del partito. Fra i designati spicca il nome di Barbara Bancheri, il cui impegno politico inizia con le recenti elezioni amministrative.

ll segretario del Pd cossatese Fabrizio Cavalotti nomina la nuova direzione del partito. Fra i designati spicca il nome di Barbara Bancheri, il cui impegno politico inizia con le recenti elezioni amministrative.

La new entry avrà la delega al Sociale e alla Cultura. Entrano nel gruppo anche Davide Zighetti, ancora un volto nuovo, al quale verrà assegnata la delega alle Attività giovanili, e Silvano Fasan, attivista noto per la pluralità di iniziative a tutela dell’ambiente, che si occuperà della Progettazione tecnica degli eventi.

E’ riconfermato Gianluca Bordignon, nel ruolo di tesoriere, con delega alla Comunicazione. Non poteva mancare una figura fondante, veterana della politica, Sergio Pelosi, che per scelta non si è candidato alle ultime elezioni. All’ex Amministratore andranno le deleghe agli Enti locali e ai Rapporti con i partiti.

“I nomi, che verranno ufficializzati nei prossimi giorni, arrivano in ritardo solo per una questione organizzativa – fa sapere Fabrizio Cavalotti, il segretario eletto un anno fa -. Intanto, fra i nostri progetti ci sarà la donazione di 800 euro, raccolti con il banco di beneficenza, che verranno devoluti alle parrocchie in generi alimentari. Pensiamo all’attività di volontariato per la pulizia del verde pubblico, in collaborazione con l’Auser della Cgil, il quale già anni fa contava su un gruppo che si prestava per la pulizia dell’asilo. Oggi vorremmo, nel rispetto delle regole sulla sicurezza, ricrearlo. Se il Comune condividesse il proposito, potremmo svilupparlo insieme”.

Intanto al consiglio comunale che si terrà il 25 alle ore 17.30, il Pd porterà la questione del Movicentro. “Vorremmo adibire il locale comunale adiacente alla stazione ferroviaria a vetrina, in funzione di Expo Milano 2015 – conclude Cavalotti -. Si attiverebbe senza costi una sorta di ufficio turistico, in collaborazione con le scuole alberghiere, nel quale far esporre i produttori locali che, in cambio di visibilità, potrebbero aiutare a tenere pulita l’area”. Relazioneranno sulla proposta Roberto Galtarossa e Marco Barbierato, consiglieri comunali, che aggiungono: “E’ un’idea da sviluppare, ma valida, visto che sino ad ora il Comune non ha trovato nessuno interessato ad occuparsene e l’area giace abbandonata”.

Anna Arietti

Articolo precedente
Articolo precedente