La Provincia di Biella > Politica > Cossato, la delusione degli sconfitti
Politica Cossatese -

Cossato, la delusione degli sconfitti

Si respira aria pesante fra i candidati perdenti che si dovranno spartire appena cinque sedie in consiglio comunale. L'opposizione sarà composta da tre rappresentanti della squadra di Roberto Galtarossa che, incluso lui, farà gruppo con Patrizia Mantillaro, Marco Barbierato e gli altri due candidati sindaci scalzati in corsa: Marco Abate e Stefano Revello.

Si respira aria pesante fra i candidati perdenti che si dovranno spartire appena cinque sedie in consiglio comunale. L’opposizione sarà composta da tre rappresentanti della squadra di Roberto Galtarossa che, incluso lui, farà gruppo con Patrizia Mantillaro, Marco Barbierato e gli altri due candidati sindaci scalzati in corsa: Marco Abate e Stefano Revello.

Si respira aria pesante fra i candidati perdenti che si dovranno spartire appena cinque sedie in consiglio comunale.

L’opposizione sarà composta da tre rappresentanti della squadra di Roberto Galtarossa che, incluso lui, farà gruppo con Patrizia Mantillaro, Marco Barbierato e gli altri due candidati sindaci scalzati in corsa: Marco Abate e Stefano Revello.

“Pensavamo di strappare la vittoria con una manciata di voti – commenta Galtarossa, invece le cose sono andate diversamente. Abbiamo perso. Non mi capacito di questa discrepanza con i risultati regionali ed europei. Claudio Corradino non ha commesso grandi errori e questo lo ha premiato. Noi siamo pronti a collaborare”.

Fabrizio Cavalotti, il segretario Pd del circolo cittadino, aggiunge: “Questa è la politica. Rispettiamo il voto della gente. Certo, visti i risultati raggiunti dal nostro Partito in altri contesti, la nostra è una delusione cocente. Ce l’abbiamo messa tutta. E’ stata una campagna elettorale rispettosa, cosa che non tutte le liste hanno fatto e saremo collaborativi”.

Marco Barbierato aggiunge: “Dobbiamo chiederci cosa non ha funzionato. E’ stata comunque una campagna elettorale entusiasmante. Grazie a tutti, in particolare a chi ha creduto in me”.

“Questa è stata l’ultima mia candidatura – dice Marco Abate -. Ho fatto del mio meglio per proseguire la storia che mi è stata insegnata, fatta di onestà, ma ho perso. La lista merita un’evoluzione e sono certo che da oggi i miei sostenitori faranno le dovute considerazioni per attuarla”.

“Siamo soddisfatti del risultato – sono infine le parole di Roberto Tomat, sostenitore e portavoce di Stefano Revello -, anche se i media ci hanno dato poca visibilità. Sono stato il più votato in lista, un grazie va ai miei elettori”.

Articolo precedente
Articolo precedente