La Provincia di Biella > Politica > Clerico ritorna e “spara a zero” su Forza Italia
Politica Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Clerico ritorna e “spara a zero” su Forza Italia

Le dimissioni di Maria Elena Campigli - alla guida dei giovani di Forza Italia fino alle elezioni -, risalgono ormai a diverse settimane fa, ma il suo polemico abbandono fa ancora discutere. L'ennesima presa di posizione a sostegno del suo gesto è arrivata da Massimiliano Clerico.

Le dimissioni di Maria Elena Campigli – alla guida dei giovani di Forza Italia fino alle elezioni -, risalgono ormai a diverse settimane fa, ma il suo polemico abbandono fa ancora discutere. L’ennesima presa di posizione a sostegno del suo gesto è arrivata da Massimiliano Clerico.

Le dimissioni di Maria Elena Campigli – alla guida dei giovani di Forza Italia fino alle elezioni -, risalgono ormai a diverse settimane fa, ma il suo polemico abbandono fa ancora discutere. L’ennesima presa di posizione a sostegno del suo gesto è arrivata da Massimiliano Clerico, ex imprenditore ed ex politico di Forza Italia, che all’improvviso sembra voler tornare ad occuparsi di politica locale.

“I vertici di Forza Italia a Biella continuano, malgrado tutto, ad essere gli stessi da anni – spiega -, con le stesse abitudini, tanto che la giovane Maria Elena Campigli si è dimessa, visto che i meno giovani continuano comportarsi come sempre: quando c’è da correre, i giovani sono una fonte importante, insostituibile, da coinvolgere al 100%. In altri momenti non si ricordano neppure che esistano”.

Secondo Clerico, però, a doversi dimettere non era la Campigli.

“Non doveva essere la giovane a dimettersi – conferma -, ma il responsabile provinciale Leardi, visti i risultati devastanti di un partito che fino poco tempo fa era alla guida in Regione, in Provincia e nel Comune di capoluogo. Si è perso ovunque. Forse i big non si sono accorti, ma la gente è scontenta di come possano aver amministrato e mi domando se il dottor Leardi questo aspetto l’abbia almento presa in considerazione”.

“Purtroppo – conclude – anche a Biella il lato B di alcuni non può stare sollevato dalla poltroncina. Gli elettori, dopo averli castigati già una volta, lo rifaranno. Alla giovane Maria Elena un invito a non mollare”.

Articolo precedente
Articolo precedente