La Provincia di Biella > Politica > Biella città morta, Cavicchioli cerca di metterci una toppa
Politica Biella -

Biella città morta, Cavicchioli cerca di metterci una toppa

In consiglio comunale, qualche giorno fa, al sindaco Marco Cavicchioli, era scivolata la frizione. "Biella è una città con l'elettroencefalogramma piatto", aveva affermato.

In consiglio comunale, qualche giorno fa, al sindaco Marco Cavicchioli, era scivolata la frizione. “Biella è una città con l’elettroencefalogramma piatto”, aveva affermato.

In consiglio comunale, qualche giorno fa, al sindaco Marco Cavicchioli, era scivolata la frizione. “Biella è una città con l’elettroencefalogramma piatto”, aveva affermato. Sul web si è scatenato il finimondo. L’idea che a sancire la morte della città sia proprio il sindaco non è piaciuta. Sulla nostra pagina Facebook sono stati centinai i commenti sarcastici rivolti al primo cittadino, dl quale la gente si aspettava un po’ più di ottimismo…

Ora Cavicchioli corre ai ripari con un post sponsorizzato su Facebook. “Nei giorni scorsi – scrive – la mia provocazione ha colpito. Negare le difficoltà della nostra città, che amo come ognuno di voi, non aiuta a risolverle. Ammetterle e lavorare a testa bassa, con concretezza, sì. Questo vuole essere il mio augurio ai biellesi per una buona Pasqua: un augurio sincero, magari ruvido, ma che sia di stimolo a tutti me compreso”.

Articolo precedente
Articolo precedente