La Provincia di Biella > Politica > A Vigliano scoppia la polemica “telefonica”
Politica Circondario -

A Vigliano scoppia la polemica “telefonica”

L’affermazione del sindaco Cristina Vazzoler ha mandato su tutte le furie i componenti della vecchia giunta. Al centro dell’attenzione ci sono i telefoni cellulari che gli ex assessori avevano in dotazione.

L’affermazione del sindaco Cristina Vazzoler ha mandato su tutte le furie i componenti della vecchia giunta. Al centro dell’attenzione ci sono i telefoni cellulari che gli ex assessori avevano in dotazione.

L’affermazione del sindaco Cristina Vazzoler ha mandato su tutte le furie i componenti della vecchia giunta.

Al centro dell’attenzione ci sono i telefoni cellulari che gli ex assessori avevano in dotazione. Vazzoler ha dichiarato pubblicamente che nè lei nè tantomeno i suoi assessori avranno a disposizione gli apparecchi. Il nuovo primo cittadino ha inoltre contestato le vecchie fatture, che pare ammontassero a 400 euro al mese relative per le spese telefoniche.

Secondo l’ex assessore Davide Barazzotto, però, la cifra in questione si riferisce al  totale dei telefoni comunali, che dovrebbero essere circa 25 e che vengono utilizzati dai dipendenti.

L’ex assessore Enrico Conchin, invece, ribatte sostenendo di avere avuto in dotazione il cellulare solamente per pochi mesi.

Articolo precedente
Articolo precedente